Skip to main content
Internet Archive's 25th Anniversary Logo

Full text of "Healter Skelter 3"

See other formats























Edmund Emil KEMPER : "Avevo pensato di annientare 
1'intero isolate in cui vivevo". 

Theodore Robert BUNDY : "Sono il figlio di puttana dal 
sangue piu freddo che incontrerai mai". jk 

Henry Lee LUCAS : "Ero la morte sulle donne'^B 

Kenneth BIANCHI : "Non ci vedevo nulla di male..." 

Jeffrey Lionel DAHMER : "...Mi chiedo se e'e una for/a 
del male nel mondo e se io sono state influenz|ito d.i 
questa". 

ZODIAC : "Mi piace uccidere la gent© perchd 6 piD di- 
vertente che uccidere gli animalil^ perche I'uomo e la 
selvaggina piD pericolosa". 







INTRODUZIONE.4 

LA PSICOSI DEL CRIMINE.5 

JEFFREY DAHMER.7 

ANDREJ ROMANOV 1C CIKATILO.23 

ED GEIN.24 

IAN BRADY & MYRA BINDLEY.32 

TED BUNDY - Intervista.41 

CRIMINE, VIOLENZA E MUSICA.47 

ED KEMPER - Intervista.49 

BIBLIOGRAFIA. .54 













iNTKODUZiONli 

Healter Skelter #3 - Psychokillers viola un tabu 
dell'editoria autogestita italiana: questa dovrebbe 
essere infatti la prima 'zine realizzata nel nostro 
paese sui serial killers, argomento invece spesso 
trattato nelle pubblicazioni amatoriali straniere, 
soprattutto americane. 

Psychokillers non ha alcuna pretesa se non quella di 
far conoscere, nella loro cruda realta, fatti e per- 
sonaggi che, sebbene sembrino il prodotto della fan¬ 
tasia distorta di uno scrittore "maudit" o di un 
regista di film splatter di serie b, sono autentica- 
mente REALI. E' stato piu volte detto che quello 
degli assassin! in serie, per le dimension! assunte 
ai nostri giorni, e un fenomeno tipicamente moderno 
(anche se non mancano casi celebri nei secoli scorsi) 
e prevalentemente americano. L'FBI ritiene che siano 
qualche decina i serial killers tuttora in attivita 
negli Stati Uniti, dove ogni anno aumentano le per- 
sone scomparse; quelli qui presentati non sono altro 
che alcuni tra 1 casi piCl eclatanti venuti alia luce. 
Verrebbe da porsi una domanda: che i serial killers 
non siano altro che un prodotto di scarto della mo- 
derna "civilta americana", la parte oscura dell'Ame¬ 
rican dream? 

Troppo difficile rispondere, nel frattempo buona 
lettura. 

Healter Skelter 


Healter Skelter #1 - MANSON 

Healter Skelter #2 - Scorpio Rising - II cinema 
visionario 

Prossime uscite: 

-The drugs culture 

-BIG TITS (super tette a go-go!) 


4 




La poicQoi dol criminc 
Abbiamo 

voluto totalmente dedicare questo numero di H.S. al fenome- 
no degli assassini serial!(serial killers)e alia psicologia cri- 
minale vista anche sotto gli aspetti del cinema e della musica* 
Colin 7/ilson,nel suo libro ”la filosofia degli assassini”, sitiia 
I'abnorme espandersi del fenomeno dell*assassino motivate unica- 
mente daJLla volonta di appagare morbose fantasie sessuali verso ’ 
la fine degli anni *30. 

Gli assassini immotivati sono divisi principalmente in 2 catego¬ 
ries 

1) Lustmorder:colui cbe uccide per un godimento quasi sensuale. 

2) Assassino per vendetta contro la societaimanie depressive,bs- 
sessioni(sociopatici e psicotici) 

In molti casijcome ad esempio quello recente di Jeffrey Dahmer 
(gia 5 libri sul caso,in USA)si nota come. l*assassino tenda ad 
emanciparsiCalmeno in parte) dalla societk,formando dietro le 
mura domestiche un mondo d*incub6,popolatc dalle proprie osses- 
sioni e dai propri deliri• Jeffrey Dahmer 6 stato giudicato al 
processo "sano di menteS ma io ho seri dubbi su questa afferma- 
zione.La necrofilia(attrzione sessuale verso i cadaver!)e stata 
definita come una deviazione sessuale,ma sicuramente in certi 
casi puo* diventare malattia. 

La psicosi che affliggeva Dahmer era quelladitenersi,quasi co¬ 
me per un ricordo affettivo,ie sue vittime omosessuali e cosi ha 
massacrato in modo barbaro 15 giovani uomini. 

Ogni crimine sessuale si differenzia(anche se a volte di poco)da 
un altro. 

Ad esempio,Peter Zurten il”mostro di dusseldorf” era ossessiona- 
to dal sangue ed e.per questo che non usava mai armi da fuoco ma 
solo forbici o coltelii.n suo caso e state definite di Lustmor- 
derjKiirten provava gratificazione sessuale .nell*uccidere le sue 
vittime. 

Un altro caso abbastanza importante(che tra l*alto verrh tratta- 
to all*intemo)e quello di Ed Gein. 

Edward era un agricoltore del Wisconsin che si e reso responsa- 
bile negli anni 50 di xma serie di efferatl delitti. 

Si scopri che la madre(una fanatica religiosa)lo aveva costretto 
ad xma sorta di isolamento nel corso del quale egli diventb xm . 
divoratore di letteratxira ”pulp" di forte contenuto pomografico 
e violento.A poco a poco egli voile praticare in prima persona 
gli orrori che leggeva e comincib non solo ad uccidere ma anche 
a realizzare vestiti con la pelle delle proprie vittime con cui 
si ricopriva nelle notti di Ixma piena per danzare all• aria ap- 
erta. 

Vorrei parlare ora di xma teoria trattata nel libro di C.Wilson 
(che si pub in xxn certo sense collegare al caso Gein .ed anche 
p 1 famoso film di Stanley Kubrick ”Shining"). 


5 



Si tratta dell* **autoimmagine” cioe dell’essere consci della pro¬ 
pria re8j.tk.Il mondo circostante e lo specchio che ci riflette. 
Alle volte,quar.do la nostra vitalita e alle stelle^ci riflette a 
tratti decisi e nitidi,altre,siamo cosi appannati che riusciano 
a scorgerci a stento.Se la persona rinchiusa per qualche giomo 
in una stanza,dove il buio e il silenzio sono assoluti,irapazzi- 
sce gradualmente,e perche gradualmente si dissolve la sua auto- 
inmagine.Quest 0 spiega,tra l*altro,come mai la maggior parte di 
. noi ha tantp bisogno del prossirao:ha bisogno dello specchio. 
Un'esigenza che owiamente dipende dalle risorse interior! di 
ciascun individuo. 

La mancanza di autoimmagine,pu6 portare,secondo Wilson,a Gommet- 
tere azioni criminose,proprio per**rimettere a fuoco” l*intensi- 
ta persa.Difatti nel momento stessb dell»03iicidio,l*assassino ha 
\m iampo di personsilitk e di determinazione. 

••Quel che mi interessa 6 cio che passa per la testa di questi 
individui,che cosa li spinge ad uccidere,che cosa trovano di co- 
si appagante nel fetrlo.E* uno stato mentsile abbastanza strano; 
infatti tutti i serial, killers sono persons anormsili psichica- 
mente.ll mistero che c*e dietro tutto cio mi affascina. 

(Chris Barnes,leader dei Cannibal Corpse) 

by Marco Rotula 



6 




Jeffrey Dahmer 

IL MOSTRO Dl MILWAUKEE 


di A.?. 


7 






1. THE LAST NIGHT 

Nella notte tra 11 22 e 11 23 lugllo 1991 un uomo dl 
colore, Tracy Edwards, corre sconvolto per una strada 
della perlferia dl Milwaukee; 6 ammanettato, fuorl dl 
se per 1 momentl dl terrore che ha appena vlssuto. 
incontra una pattuglla della pollzla e racconta dl 
essere scappato dalla casa dl un manlaco crlmlnale 
che io voleva ammazzare. Porta 1 pollzlotti nell'ap- 

partamento dl Jeffrey Dahmer, 11 n" 
213 al 924 della North 25th street, 
all'Interne del quale gll agentl 
trovano: una testa nel frlgorifero; 
nel freezer un cuore ed altre parti 
dl corpo umano; In un congelatore 
altre tre teste e parti dl corpo; In 
un grosso bldone Industrlale degll 
organl genital1 maschlli e altre 
parti dl corpo umano; in un arma- 
dietto in camera da letto una serle 
dl teschi verniciati. Dahmer 6 cosi 
arrestato; negli ufficl della poli- 
zia confessa 17 omicidi e inizia 11 lunghissimo rac- 
conto (parlera complessivamente per 60 ore) della sua 
allucinante vita dl assassino, cannibale e necrofilo. 
I)<i questo memento Jeffrey Dahmer sarA megiio cono- 
sciuto come IL MOSTRO Dl MILWAUKEE. 



2. LA GIOVINEZZA Dl JEFF DAHMER - I PRIMI TURBAMENTI 
IL PRIMO OMICIDIO A BATH, OHIO 



Jeffrey Dahmer 6 originario della 
cltta dl Akron, nell'Ohio. II padre 
Lionel d un chimico; da lui Jeff ere- 
diterA la passlone per gll acid! e le 
sostanze chimiche corrosive. Jeffrey 
vive gll anni della fanciullezza e 
del1'adolescenza in un amblente fa- 
mi Hare carico dl tensione, a causa 
del violent! litigi che avvenivano 
frequentemente tra 1 genitori. Nel 
1978 1 suol divorzlano; 11 giudice 
ordina al padre dl lasciare la casa 

Wire, ma anche la madre poco dopo 
se ne va dl casa, prendendo con s6 11 
fratello minore dl Jeffrey. A 18 anni 






Joff viono cosi abbcindomito dal la l amiglia, e comin- 
cia a soffrire di solitudine... . 

Nella sua confessione Dahmer ricorda cosi quegli an- 
ni ed i suoi primi turbamenti.... 


A questo punto Jeffrey Dahmer cominci6 a parlare della sua adolescenza trascor- 
sa a Bath, Ohio. Jeffrey dichlard che a 15 o 16 anni comprese di essere omoses- 
suale. Dichiard anche che fu in questo periodo che lncomlnci6 ad avere le prime 
fantasie di uccidere esseri umani. Dichlard che sempre in questo periodo inco- 
mincid a raccoqliere animali trovati nella strada, uccisl apparentemente dalle 
macchine, Li portava a casa e usava un col tello per tagliarli, poi 11 apriva per 
guardare cosa c'era dentro di loro. Dichlard che tolse completamente la came a 
divers! animal! che aprl, poi usd della candeggina e altrl liquidl che trovd a 
casa per sperimentare quail avrehbero pulito le ossa nel iiodo migliore. 

Dichlard anche che in questo periodo egli immaqinava come sarebbe stato aprire 
un corpo umano. Dichlard che si accorse a questa giovane etd che le sue fantasie 
omosessuall e le sue fantasie di uccidere e smembrare esseri unani erano intreco 
elate, e che riceveva una gratificazione da queste fantasie e che le aveva 
spesso. Dichlard che ogni qual volta aveva delle fantasie di attivitd omosessua- 
le, aveva anche fantasie di uccidere e smembrare. Egli dichlard che sente che 11 
recuperare e 11 tagliare gli animali uccisl per la strada soddisfaceva i suoi 
impulsi e le sue fantasie di uccidere e smembrare esseri umani. 


(Dahmer) dichiara di ricordare che la sua vita in famiglia era vissuta in uno 
stato di estrema tensione, causata dal la relazione che esisteva tra sua madre e 
suo padre. Dichiara che sua madre sembrava avere qualche problema psichiatrico e 
che una volta ha sofferto di esaurireento nervoso quando era bambino. Dichiara 
che fu informato dai parent! che sua madre soffri di una grave depressione post 
parto dopo la sua nascita, e prese cid come una indicazione che era ,aliiieno 

parzialmente, la causa della cattiva situazlone fami Hare del genitori. 

Dichiara che quando aveva circa 18 anni, i suoi genitori divorziarono, sua madre 
andd a Chippewa falls, ed a suo padre fu ordinato dal giudice di vivere fuori 
dalla casa familiare, e andd in un motel ad alcune roiglia dalla casa. Dichiara 
che la madre prese suo fratello, circa 6 anni pid giovane di lui quando se ne 
andd, e che fu lasciato da solo nella casa di Richfield, Ohio. 

Dichiara che fu in questo periodo che comincid ad avere la profonda sensazione 
di essere stato lasciato completamente da solo, e che fu in questo periodo che 
ebbe il grande desiderio di non volere che la gente lo abbandonasse. Dichiara 
che fu in questo periodo che comincid a detestare di dormire la notte da solo. 
Indica inoltre che in questo periodo comincid a here alcolici, e divenne imme- 
diatamente un grosso bevitore. Quando andd nell'esercito, aumentd la sua assun- 
zione di alcool, e fu congedato con 6 mesi di anticipo per abuso di alcool. 
L*indiziato, Jeffrey Dahmer, dichiara che comincid ad avere le prime fantasie di 
uccidere la gente all'etd di 17 o 18 anni. Dichiara che, sebbene queste fantasie 
erano fugaci, sente che aveva queste fantasie per vincere i sentiment! di fru- 
strazione e di vuoto che provava nella sua vita. 

Dichiara che dopo che andd a Milwaukee nel 1981, le fantasie di uccidere la 
gente cominciarono ad eccltarlo e diventarono piil frequent!. 

Riguardo alle vittime, dichiara che riceveva un piacere fisico dallo stare as- 
sieme alle vittime quando erano vive, e che avrebbe preferito che le vittime 
rimanessero vive; comunque, dichiara che era meglio averli con sd morti piutto- 
sto che vederli andar via. Dichiara che, quando sentiva che stavano per andarse- 
ne, era in quel momento che decideva di ucciderli. 

Dahmer d stato da poco lasciato da solo quando cc«n- 
mette il suo primo omicidio. E' in giro in macchina e 
carica un autostoppista, Steven Hicks; lo invita a 
casa sua a here e a fumare ma, quando Steven vuole 
andare via, il giovane Dahmer lo colpisce e lo stran- 

9 



gola. Ne smembra quindi ii cadavere, cbo la in se- 
guito sparire. 


3. DAHMER DALLA NONNA - INIZIA LA SERIE DI OMICIDl A 
MILWAUKEE - PRECEDENTI PENALI 

Qualche mese dopo I’omicidio di Bath, Dahmer si ar- 
ruola nell'esercito; dopo un corso di preparazione 
entra nel corpo medico e viene mandato in una base in 
Germania. A1 ritorno in patria, stance del freddo 
patito in Europa, si trasferisce a Miami, dove trova 
lavoro in un negozio di articoli per sub. Jeff gua- 
dagna perd molto poco e non riesce a mantenersi; de¬ 
cide quindi di andare a vivere a casa della nonna, a 
Milwaukee.... 


Jeffrey diehard che sente che il sue primo omicidlo a Bath, Ohio, fu accldenta- 
ie. Dichiard di cssere stato terribiimente ossessionato da questo per molti 
anni, che aveva deli incubi ed era turbato da questo fatto per tutto il tempo 
che fu in servizio nel1'esercito. (...) Dichiard che quando andd a vivere a West 
Allis con sua nonna decise di provare a rimuovere dalla sua mente I'incubo che 
aveva costantemente rivissuto concernente 11 suo primo omicidio. Dichiard che 
sua nonna era religiose e che comincid ad andare in chiesa con lei e ad esamina- 
re gli ideal! religiosi nel tentative di cambiare la sua vita. Dichiard che 
ricorda di aver letto la Bibbia, di aver tentato di cercare un lavoro e di 
vivere la cosiddetta "retta e misurata vita". Dichiard che, sebbene provasse 
costantemente a dedicarsi agli aspetti religiosi della vita, aveva costantemente 
delle fantasie di attivitd omosessuale e di mutilazioni di esseri umani. Dichia- 
rd che, durante questo periodo, le fantasie e le esigenze della "parte oscura", 
come lui la chiama, lo infastidirono e che decise di smettere di andare in 
chiesa e di pensare alia religione, e per qualche tempo si dedied all'occulti- 
smo ed ai satanismo. I'uttavia, dopo aver letto diversi libri, comprese che 
questo non era un campo per lui, e quindi si dedied alle sue tendenze omoses> 
suali. 


La polizia di Milwaukee fa la conoscenza di Dahmer 
nel 1986, quando viene arrestato per atti osceni di 
fronte a due bambini in un parco. Dahmer sostenne che 
stava solo orinando e che pensava non ci fosse nes- 
suno intorno. Viene tuttavia condannato e messo in 
libertA vigilata. 

Nel novembre 1987 Dahmer commette il suo primo omi- 
cidio a Milwaukee. Conosce Steven W. Tuomi al Club 
219, un locale gay, e lo porta all'Hotel Ambassador. 
Nella sua confessione Dahmer racconta come andd a fi- 
nire.... 


10 



Arrlvatl nll'hotel, Dahmer e Tuoml si spogliarono e andarono a lotto. In quel 
momento ebbero quello che Dahmor chlama ''light sex". Descrive questo come ob- 
brocci. baci e mnsturbazione reciproca. Dopoun'ora o due Dahmer propar6 un 
drink per Tuomi dove mise dei sonniferi. Tuomi lo bewo e si addormentd. Anche 
Dahmer dopo aver bevuto si addormentd. Dahmer riferisce che quando si sveglid 
era sdraiato sopra Tuomi e aveva gli avambracci visibilmente contusi. Vide poi 
cho Tuomi ora morto. Sangulnava dalla testa^ il suo torace era schiacciato e 
aveva dolie ossa rotte. Dahmor poi mise Tuomi in un armadio della camera. Dahmer 
si sedetto quindi in camera pensando a cosa faro. 

A mezzogiorno circa andd alia Grand Avenue Mail. Comprd una grande valigla con 
lo ruote e bornd al1'Ambassador Hotel. In quol periodo deve avere bevuto qualcho 
birra e nndd a prendere qualcosa da mangiare. Circa alle 5:PM rftornd all'hotel 
o mise Tuomi neila valigla. Dahmer riferl cho era di una misura un pd stretta^ 
ma che fu in grade di infilarlo dentro. Dahmer dlsse che aveva preso la stanza 
per un'altra notte, e rimase in camera fine alia I:AN. A quest*ora lascid la 
cTomera con la valigla e prese I'ascensore. Chlamd un taxi e si fece aiutare dal 
taxista a mottere la valigla nol sedlle posterlore; si fece quindi portare alia 
casa della nonna nolla S. 57th street. 


Da questo momento ha inizio 1'incredibile serie di 
omicidl, che si svolgevano secondo questo schema: 
Dahmer adescava la vittima all'uscita dei locali gay, 
nelle librerie specializzate o per la strada e le 
offriva dei soldi per andare a casa sua a posare per 
delle foto o per avere dei rapporti sessuali. Una 
volta giunti in casa, Jeff offriva alio sventurato di 
turno un drink nel quale aveva sciolto dei sonniferi; 
quando questi si addormentava Jeff lo uccideva stran- 
golandolo (solo una vittima fu accoltellata alia 
gola, vedl par. seguente) e in seguito ne smembrava 
il cadavere. 

Dahmer riferisce che le operazioni di smembramento, 
per quanto riguardava gli omicidi commessi a casa 
della nonna, avvenlvano la domenica.... 


Mr. Dahmer dichiara che portava le vlttime a casa della nonna normalmente in , 
plena notte, di soilto il sabato. Dichiard che, quando portu la vittima n*l a 
casa era notte fonda, oil giorno dopo, domenica, quando sua.nonna andava in 
chiesa, lui smembrava il corpo, lo tagliava in plccoli pezzi, rimuoveva la 
came, 1 muscoli e i tessutl prima di frantumare le ossa. 


Nel settembre 1988 Dahmer adesca un tredicenne lao- 
tiano, lo porta a casa dove gli offre il solito 
cocktail ai sonniferi' e lo fa posare per qualche foto 
sexy. Il giovane non si addormenta; Dahmer allora gli 
mette in tasca un pd di dollari e lo lascia andare 
via. Stordito dai barbiturici il ragazzo riesce a 
raggiungere barcollando la sua abitazione e si risve- 
glia all'ospedale. Racconta poi I'accaduto alia poli- 
zia, che gli mostra qualche foto segnaletica: viene 
cosi identificato il suo aggressore. 



Dahmer viene condannato ad un anno di reclusione in 
casa di correzione ed a cinque anni di liberty vigi- 
lata. A questo punto ha giA commesso tre omicidi a 
Milwaukee, oltre all'omicidio di Bath. 



Sperando probabilmente di approfittare del clima pre- 
natalizio, il 10 dicembre 1989 Dahmer spediva dalla 
prigione la seguente lettera indirizzata al giudice 
che lo condannd, William Gardner. 


Caro giudice Gardner, 11 mio none d Jeff Dahmer. II 20 settembre 1988 sono stato 
arrestato a Milwaukee per avere fatto delle foto ad un tredicenne. 11 27 settem¬ 
bre 1988 ml 6 stata concessa la liberty provvlsoria. 11 24 maggio 1989, dopo aver 
confessato nella vostra corte, ho avuto la roia condanna: 1 anno di lavori nella 
casa di correzione e 5 anni di liberty vlgilata. A questo punto ho scontato 6 
mcsi e 4 giorni della mia condanna. Signore, ho sempre creduto che un uomo 
dovrebbe assumersi la responsabl1it^ degll error! che commette nella vita. 

Questo 6 il motivo per cui confessai ii crimine di cui sono stato accusato. Du¬ 
rante il mio soggiorno in casa di correzione ho avuto la possibility di guardaro 
la mia vita da un punto di vista che non mi si era mai presontato prlioa. Quello 
che feci fu deplorabilo. C'd abbastanza sofferenza nel mondo senza che io ne 
agglunga dell'altra. Signore, posso assicurarvi che queilo non succederd piQ. 
Questo e 11 motivo per cui, giudice Gardner, vi sto chiedcndo una modifica della 
sentenza, affinchd io possa continuare la mia vita come un membro produttlvo 
della vostra society. Con rlspetto, vostro 


Jeff Daluner 


Quests lettera naturalmente non servi a niente, tut- 
tavia una parte della pena detentiva gli fu scontata 
per buona condotta. E, malgrado i buoni propositi 
esposti, tomato in liberty continud ad uccidere se- 
guendo la solita procedura.... 


12 






/I. amohl; l: mokti-; - keticismo - neckofilia - canniba= 

LISMO 

Nella tematica amore-morte, oggetto di infinite spe- 
culazioni filosofiche e di opere letterarie, si pud 
inserire il punto di vista psicopatologico di Jeffrey 
Dahmer. Egli conservava solo i teschi e altre parti 
del corpo appartenenti agli amanti che pid gli piace- 
vano, mentre magiava la came di quelli che sentiva 
di amare. Per Dahmer il mangiare gli amanti era,un 
atto d'amore, che permetteva di realizzare una unio- 
ne supiema tra se e la persona amata.... 

Quelli che seguono sono alcuni estratti dalla sua 
confessione riguardanti le procedure di smembramento 
e di bollitura delle teste delle vittime, pid altre 
indiscrezioni concernenti la sua sessualita distorta. 
I lettori pid impressionabi1i sono pregati di passare 
al paragrafo successivo. 


Parlando delle sue relazioni infrapersonalJeffrey dichiard di non avere amici 
intimi e di essere fondamentaimente un solitario. Dichiard di essere un solita- 
rio per scelta, e di non aver avuto nessun successo nel continuare a lungo qual- 
siasi tipo di rapporto. Dichiard chd gli piace stare da solo, specialmente 
quando ucoide e smembra qualcuno, perchd si sente piO sicuro e pid doninante. 


A questo punto interrogai Jeffrey sul fatto che egli lasciava le vittime sdraia- 
te nel suo appartamento dopo averle uccise. Dichiard che non ne lascid nessuna 
per pid di due giorni, comunque lascid alcune vittime, intatte e nude, distese 
nel suo appartamento, nel bagno o in camera da letto. Dichiard che c'erano 
alcune ragioni per cui faceva questo. Il primo motivo era perchd intendeva avere 
rapporti oral! o anali, baciare e accarezzare i corpi di alcune delle vittime 
dopo che erano morti. Dichiard anche che qualche volta, a causa della mancanza 
di tempo o del lavoro, non aveva la possibilitd di tagliare e sistemare i corpi, 
Dichiard che altre volte, quando aveva bevuto molto ed era tardi, era troppo 
stance per tagliare e sistemare il corpo, cosi lo lasciava li. 


A questo punto gli chiesi come sistemava le sue vittime. Dichiard che le metteva 
vicino al tubo di scarico o in una tinozza, che si toglieva tutti i vestiti e 
toglieva tutti i vestiti della vittima se non era completamente nuda. Dichiard 
ciie prendeva un coltello tagliente e, cominciando dalla ciroa dello sterno, 
faceva un unico taglio nel mezzo della parte superiore del torace della vittima. 
Dichiard che, una volta fatto il taglio iniziale, allargava la ferita e rirouove- 
va tutti gli organi interni. Dichiard che metteva gli orgnni intern!, che ta- 
gliava in pezzi grand! come un pugno, in una borsa di plastica. Riferi che poi 
cominciava a tagliare via la came della vittima e che cominciava a togliero la 
came dalle braccia, poi dal petto e quindi lavorando lentamente dalle gnmbe 
fino ad arrivare ai piedi. Dichiard che a questo punto tagliava tutti i pezzi di 
came in parti grandi come un pugno e poi li metteva in circa 3 borse di plasti¬ 
ca per la spazzatura. indicd che stava attento a non mcttere troppi pezzi in un 
solo sacchetto, non pid di 25 libbre I’uno. Dichiard che a questo punto metteva 
lo scheletro e la testa della vittima in un ienzuolo e usava un martello per 
Irantumare ie ossa fino a romporle in pezzi pid piccoli. Indicd che metteva 
quindi le ossa della parte super!ore del tronco in un sacchetto di plastica e 
quelle della parte inferiore in un altro sacchetto. Dichiard che questo era il 
suo modo di agire usuale e che normalmente utilizzava circa 5 borse di plastica 
da 25 libbre per sistemare le sue vittime. 


13 



Dichiar6 che In quesLi moinnnti pr uvava aicuno d I I I (.‘i iMit. i nmo/loni. Indicia chr Jr 
emozloni erano una combinazione di spavento, per paura dl esscrc scoperto, c di 
eccitazione, sapendo cio che aveva fatto. Dichiar6 cho aveva anchc la sensaziono 
cho lo vitLimo non avrobboro potuto plil las(;iarlo, por(;h<^ egli aveva un cemple- 
to controilo su dl loro. l)lchiar'6 che, quando meLt.<^va le borsch di plastica nc^lla 
spazzatura, sentiva un intenso scnso di perdita e dichiar^ che scntiva che la 
vita degli individui era simile ad un des<*rto e cJie una volta loro erano esseri 
URUini ed ora erano ridotti a 4 o S SticchoLLi di plastica cho mc'tteva nella spaz- 
zatura. Dichiard che in quest! moment! sentivii un profondo rimorso per le sue 
azioni, tuttavia cid non lo fece smettere. 


(Riguardo alia 4* vittima di Milwaukee, Anthony Sears) indied che questa 6 la 
prima vittima della quale conservd qualcosa. Dichiard che conservd il teschio, 
che bolll per rimuovere tutta la pelle, il cuoio capelluto con la piccola coda 
di cavallo ed i genitali. Dichiard che al memento del suo arresto erano nell'ar- 
madietto dl metallo nero. Dichiard anchc che per preservare 11 tcschio ed i 
genitali chiamd la ferramenta e chiese come essicare una pelle di coniglio; loro 
gli consigliarono dell'acetone, che egli usd per essicare il cuoio capelluto e 
I'area del genitali. Dichiard che conservd lo scalpo perchd gli piaceva. Dichia¬ 
rd che dipinse 11 teschio che conservd. 


A questo punto interrogai Dahmer riguardo aile teste che aveva conservato nel 
suo appartamento. Gli chesi come faceva a tlrare fuori il cervello dai tcschi e 
perchd i teschi sembravano cosl puliti ed essicati quando li abbiamo scoperti. 
Dichiara che, dopo aver ucciso e decapitate le vittime, usava un piccolo trapano 
per fare alcuni buchi in varie parti del cranio, dopo di che bolliva la testa. 
Mentre la testa bolliva usava una grossa sirInga di plastica, comprata in una 
ferramentai, che riempiva con una soluzione detergente dl So! lex ed acqua bollen- 
te e iniettava la soluzione nel buchi che aveva fatto in precedenza nelle teste. 
Dichiara che questa soluzione avrebbe aiutato a trasformare il cervello in una 
sostanza molle e che dopo circa un'ora che bolliva, la vertebra super!ore, 
situata nella zona del collo, avrebbe inizlato a sciogliersi e lui avrebbe potu- 
to rimuoverla. Dichiara che a questo punto usava un grosso cucchiaio o un uten- 
sile per scavare nella parte posterlore del cranio e vuotare via 11 cervello che 
era diventato una poltiglia. Dichiara che dopo aver tirato via il cervello ed 
ayerlo buttato nel gabinetto, metteva ancora 11 teschio a bollire fino a quando 
fosse stato complatamente libero dal la came, dai capelli, dalle mucose o da 
altra materia cerebrale. 

A questo punto gli chiesi perchd conservava le teste, e se le considerava del 
trofel. Dichiard che non li considerava dei trofei, tuttavia voleva conservare i 
teschi delle vittime perchd per ^lui rappresentavano la vera essenza delle vitti¬ 
me. Dichiara che sentiva che conservando almeno le teste, la morte delle sue 
vittime non sarebbe stata una perdita totale, perchd le teste sarebbero state 
con lui. Dichiard di aver progettato di dlpingcre tutti i teschi in ordine, 
perchd fossero individuabiit. 

Riguardo al fatto che dichiard di avere manglato delle parti di una delle sue 
vittime, dichiara che, mangiando le parti delle vittime, sentiva che questo era 
il modo per portarle sempre con sd e per farle diventare parte di sd. 

Dopo che gli omicidl Iniziarono, dichiara che lo stare con altrl omoscssuali gli 
dava piacere, e che li prefer!va vlvi ma, se volevano andare via e se non poteva 
averli vivi, allora avrebbe voluto tenerli con sd morti; questo d il motivo per 
cui li smembrava e conservava o i teschi o aitre parti del corpo. Dichiara che 
la vittima cui mangid il blcipite, era una alia quale voleva bene e che aveva un 
grande blcipite. Dichiara che mise del Crisco sul bicipite, lo rese soffice con 
un inteneritore per came, e che lo ha fritto in una padella. Dichiara che con¬ 
servd il cuore di questo Individuo nel freezer, e un pezzo del braccio di un 
neroche aveva incontrato in una libreria circa un anno fa. Dichiara che intende- 
va consumare queste parti. 

Dichiara inoltre che, dopo avere ucciso gli individui aveva rapporti anali e 
oral! con le vittime, ma non con tutte. 

Gli abbiamo poi chiesto se aveva mai parlato con uno psichiatra, e lui dichiard 
cho aveva parlato al dott. Crowley, che lavora per i servizi social!, un paio di 
volte nel mese scorso. Dichiara che il dott. Crowley gli aveva prescritto delle 
medicine, ma lui non le prese perchd sentiva di non averne bisogno. 



1H ajmiMMT ttrar 

MILUAUCII rOLia OirUTMiMT 


UrlSc 
no ACC 
i 0 JUV1 


JOfMT m^llMCMT 

ACCIOCMT fLrfliMfMr 




/ M-2472-M-248 


prrrrr. 



OATI Of IKIOCHT/ACCIOCHT 

UP cm i 

pSiii 

UCY, Oliver 

loCAriw Of mctour/ACCioioT 

924 North 25th St., #215 ^ 

fin 

m 


Tsmnr 


I 0 OTMCI 

EBir — 


mrui ■ inunu r 


miuiPiiu r 


uinSf^ 

On Tue., 7-23-9l/we, Pet. 


Dennis MURPHY and Patrick KENNEDY, were requested by the 


suspect to come to the Jail so he could give us additional Information regarding our 
Investigation. We proceeded to that location, wher e Mr. Jeffrey DAHM ER, was taken from 
the jail to the Interview room at the CIB, where he stated that he had more Information 
regarding other homicides. We advised Hr. DAHMER of his Miranda rights, which he stated 
he understood and he stated, Tve told you everything already. I have nothing to hide, 
so I might as well tell you about these ones I forgot." 


Kiguardo al pane del nero che conserve o cho dipinse di bianco, dichiarA che 
comprd della vernice e che dipinse ll pene semplicemente perchd gli setnbrava 
un'idea affascinante e perchd voleva che sembrasse piO naturale. Non era in 
grado dl dare nessun altra spiegazione sul perchd dipinse questo pene. 


Uichiard dl aver awicinato Curtis Slaughter nello stesso modo e qunndo andciro- 
no nel suo appartamonto bevvero e parlarono^ ma non ebbero rapporti sessuali 
perchd lul non era 11 suo tipo. Dichlard che lo ucciso perch^ gli aveva gicl dat.o 
la pozione^ che dope avergliela data non voleva fare del sesso con lui o die 
qunndo questo indivlduo si sarebbo svogiiato lo avrebbe mandate a quel paese, 
cos I lo uccise. Dlchiard che non conserve niente di questo indivlduo dope aver- 
lo smembrato perchd non era il suo tlpo. 


A questo punto interrogai Jeffrey sullo scheletro die fu trovato nel 1'armadiett.o 
nella sua camera da letto. Dlchiard cho era della vlttima n®7, 11 nero che 
incontrd nel dicembre del 90 nella libreria della 27th street. Disse che questa 
6 la sola vlttima che accoltelld alia gola per ucciderla. Dlchiard che lo fece 
perchd la pozione di sonniferl e alcool che gli diede stava cominciando a perde- 
re I'effetto e che 1'indivlduo era piuttosto grosso e muscoloso c non si sentiva 
in grado di strangolarlo con succcsso; cosi preso un col tello e lo accoltclld 
alia giugulare per ucclderlo. Dlchiard che, poichd questo indivlduo era il piQ 
attraonte tra quell! da lui incontrati fino a quel momento, declse di pul ire e 
bollire 1'intero scheletro in una soluzione dl acqua e Sollex per preserverlo. 
Fece cid per conservare 1'Indivlduo con sd 11 pid a lungo possibile. 


Riguardo alia vlttima n*10, identificata come Errol hindsay, Jeffrey dlchiard 
che questa d la sola vlttima cho spelld completamonte. Dichiard cho lo fece con 
un col tello mol to piccolo o tag 1 lento e cl ml so ciren due ore per tog I lore via 
complotnmento tutta la peilo della vlttima, lascieindo iritatto lo cart i 1 ag i n i, i 
legamentl e le aree muscolari. 

formaldehyde to perserve them and then look at them and masturbate for gratification. He 
further stated he had experimented with ether to put the people asleep, but it didn't 


;k»tinc officii 

•? .1 ' ' > 









15 






















Rigunrdo nl fatto che la pellc fu completamonte tirata via dalla tosta dol sog- 
goLto, Dahmer rlferi che inzi6 con iina incisione In fondo alia parte posteriore 
del collo e da 11 taqlld fino in cima alia testa. Rlferi che a questo punto tird 
la polle da entrambe le parti del1'Incisione e la tolse via completamente dalla 
test a del 1 ’ J nd i viduo. Rlferi che il solo momcinto in cui ebbo blsogno dl fare 
qualctie taglio fu attorno al naso, occhi, labbra e bocca. Disse che 1 ’ intera 
l)orziono dl pelle della testa venne via in un unico pezzo e che sembrava come 
una maschera che si pud comprare in un negozio. Dlchiard che la mlse a bagno in 
una soluzione di sale, borace ed acqua per qualche settimana, dopo di che aveva 
proqettato di tirarla fuori e dl seccarla perchd si conservasse. Tuttavla sotto- 
stimd la potente mlsccla di borace e sale; dopo qualche settimana nella soluzio- 
ne, la pelle si trasformd in una sostanza molle e non si poteva pld conservare, 
cosi la gettd via. 


f'nr quant o riguardava le domande concernenti I I moLivo per cui conservasse 
alcune mf^mbra d(H le sue vittime, che furono rinvenute a Ccisa sua, e se si ci- 
basse o meno di alcunc parti del corpi, egll dichiard di ossersi cibato di tjnn 
parte del corpo in un’unica occasione. SI trattava di un bicipite, dopo I'Incon- 
tro COT) I'uomo di colore conosciuto in Wisconsin avenue. Disse dl aver consumato 
quel bicipite perchd era grande e perchd voleva provarlo. Disse poi dl non 
volerne parlare pid. Affermd inoltre di essersi masturbate davantl alle parti 
del corpo ed al teschl che teneva perchd gli ricordavano i momentl passati con 
lo vit.timc. Affermd che il mot^ivo per cui uccldeva quest! omosessuali, e procisd 
che erano tutti omosessuali, ora perchd voleva restare con loro. Affermd di 
avere tonul.o con sd i teschi di quelli plO belli, perchd non voleva pcrderll. 
Affermd altresi che sentiva di potorli tenere con sd per sempre se 1i uccldeva e 
no conservava il teschio. Affermd che Jo tre teste che si trovavano nel friqo- 
rifero, non ancora bolllte, appartenevano alle ultime tre vittime. (...) Dahmer 
aqqiunse inoltre di aver tagllato via il pene ed altre parti e dJ averle messe 
in formaldeide per consorvarle o per avere poi il piacere di masturbarsi guar- 
dandole. (...) Disse anche di aver conservato nel freezer 11 cuore dl un indl- 
viduo, e una parte dol braccio di .un uomo dl colorc che aveva incor)trato circa 
un anno fa in librciria. Aqqiunse che non intendeva consumare quelle parti. (...) 
Jeffrey Datimcir disse che aveva procoden lemon to dichlarnto di aver manqiato una 
sola volt.a la came di una delle vittime. In quel momento confessd che invoce lo 
nvr^va fatto anche altre volte. (\)nressd chc il primo era sLato I'uomo che eqlt 
i drnit, i f i cava con Oast) I)., clod Raymond Smith. Disse che aveva manqiato il cuore 
della vittima e ctio aveva un saporc spugnoso. I*oJ confessd che 11 secondo ora 
sl.at.o I’uomo incontratcT in libreria, la vittima n“7, Krnest Miller. Disse che 
quest.a persona gli piac6)va suJ serio, e dichiard di averne conservato il cuore 
tenendolo r)el freezer insierne ad uno dei suoi biclpit i. Disse anche dl aver man¬ 
qiato il muscolo di questa persona, ma che era cosi duro da non rluscire a 
mast icarlo. In S€3guito cored di rendere tenera la carno prima dl consumarla. 
Disse che aveva lo stesso sapore del manzo o d(il fi lotto dl vitello. L’altra 
persona che inte'ndeva mangiare e che in effettl mangid fu la vittima n*lb, Oli¬ 
ver Lacy. Disse che anche di questa ne assaqqid 11 bicipite, e che aveva lo 
st.(isso sapore del fl lotto di vitello. Rose la came pld tonora prima di assag- 
giarla. Aqqiust? che anche di questa persona aveva conservato il cuore. Gli 
abbiamo chiesto se manqiava la came delle vittime cosi com'era. Disse che la 
('ucinava, usando saU?, pepo e una salsa per bl.stccohe. Aqqiunse dl aver mnnqiat^o 
qufjlla came per curiositd, ma anche perchd dosldernva che dlvcntasse parte dJ 
sd. Disse che in quel modo poteva tenere quel la gonte con sd. Disse dl aver man¬ 
qiato solo le persone che aveva amato sul serio e che deslderava dlventassero 
par t.e di lui, rostando con lui per sempre. Mr. Dahmer disse che non provd a 
manqiare nulla delle altre vittime. Dichiard che 1 due cuori e il bicipite 
scopert.i rxj I freezer sar<ibboro stall mnnqiati da lui so la polizla non lo avesse 
arrest.ato. Gli abbiamo chiesto perchd non cl nvova raccontato di aver manqiato 
varie parti dl corpo quando precedentemente dichiard dl aver manqiato solo un 
bicipite. Disse che non voleva parlare di quoste cose perchd non era mol to 
T>iac(3vole e non voleva che nol pensassimo di lui In man!era rlduttlva. 


16 



‘). PROni.l':MI CONDOMINIAI.I 

I V i f" i n i di caso di Dahmer' sJ lamentarono piu volte 
F^er le esaiazioni fetide che provenivano dal suo 
appartaniento. L' amtnini statore di condominio convoco 
Dahmer nel sao nfficio per parlare con lui di questo 
problema, e fece anche delie ispezioni in casa sua 
perche le lamentele continuavano. Ecco la deposizio- 
ne dell'amministratore al' processo contro Dahmer.... 


- " No I I ’ nqosLo do I 19*90 c:i soiu) st.iiLo do I 1 o Inmontolcj dn porl.o deqli inquilini 
por il Oiil.I.ivo odoro cho si s<inl,lvn in l.uLLo 1 ' od i f i c i o'*. 

-"I*: 1(jI p.irlO con Joffrcjy 0<'ihmor di Lutt.o quosto?" 

-”Si, ricordo di avorJo chiamnto nol mio ulflcio e che ne discutcimnu. Lul disse 
chfj qli dispioceva di quanto era accaduto, ma il suo conqelatore si era rotto e 
ch<j circa ISO $ di came orano andati a male**. 

-”l)opo salito nel suo appartamento per dare un'occhiaLa al conqelatore?" 
-”Vidi dei norma 1 i trancl di came. . . sembravano bistecche. Disse di non preoc- 
cuparmi, perch<^ avrebbe pensato lui a sisLemare Lutto”. 

-”l.o capltO anclio una seconda volta di par lare con Dahmer di questo problema?** 
-"Si, la seconda volta 6 stata verso la fine dJ maqqio 1991. Ml disse che forse 
si trattava del contenitore di plastica che teneva nel ripostigl io. . . l.ui lo 
apri, io quardai e sontii un fortissimo odore di sostanze chimiche, cosi fui 
costrotto a i rid i etreqq iare e qli dissi: **006110 deve use ire di qua!**. 


6. QUESTA VOI.TA E' ANDATA MALE, JEFF! 

Dahmer rif'eri nel la sua confessione cho qli capit6 un 
incidente di F>«rcorso durante la serie di omicidi.... 

Dahmer riforl cho c’oi a un rioro che abitava sopr a casa sua, cir ca un moso primn 
do 1 1 ■ i ncJ dr^ntcj con la viltima da lui * idonti f icat.a come Casli 0. Disse che aveva 
propaiiito un drink per quest.o noro, ma cho scambio i bicchiori o bovvo lui 
sl.o.sso il drink. Perse i sf?ns i o quando si sveq M 0 Ui mattina dopo erano scom- 
parsi 300 $ o quosl.'uomo so no era andat.o dal la casa. 

Y. DOPPIA PERSONALITA’ 

ProbabiImente Jeffrey Dahmer aveva una doppia perso¬ 
nality: Tracy Edwards, I’unica persona scampata alia 
sua iollia omicida, al processo racconta di aver as- 
sistito ad una trasformazione quasi iicantropica di 
Dahmt?r, riguardante anche le sue fattezze fisiche. 
Tracy Edwards e interrogato dal difensore di Dahmer, 
I'avvocato Boyle. 

fmey Kdwnr ds; "A un t.r.itto mi sono sent i to uddosso do 1 1 manottr^ e un col tel Io** 
Aw. Doyle: ”lln sontito cho In stnva ammnnottando?" 
i’l';: ”Si, .'ll polso sinist.ro’*. 

AD: '*t)uindi, ;i quo I punt.o, cho cos«i fa?** 

’II*;:”Df'h, f.’omincio .'id .'ivorr? F>aura, qli chiodo che cosa st..'i succodondo, qli dico 
ch<j non c'A bisoqno di punt.armi addosso il coltello*'. 

AD: **I.ui cosa dice?" 

ri*;: "Che se non avrjssi fatto quel lo che mi ordinava mi avr ebbe ammazzato**. 

AD **Pu6 descrivorci il .suo comportamento n<?l 1'attimo in cui lo quardd dicendo 
'*Che .sta succodondo?"; come appariva Joffiey Dahmer?" 

IK: "Kcco, non or.a lo stesso cho avovamo conosciuto in quol bar". 

17 




AB: "SI spioqhi meqlio". 

TE: "Direl chc In fisionomia del suo viso era diversa, o aru’ho quolla del suo 
corpo era dlversa; ho avuto 1' impresslono ch(? si t.rcil.tass<; di un’«»lt.ra persoaa. 
(...) Poi senibr6 piQ calmo, e andammo in camerti da lett.o, dissc.^ che avc*va li 
chlavi delle manette. . . mi ordlnd di sedfjrmi o si sed<^t.Le anehe lui...nell<i 
stanza c'era un tnlevlsore cho trasmetteva uno di qui st.rani film suq 11 esor c i- 
sroi...era una videoeassctta..." 

AB: "CJosa pensava di lul in questo momnnto, eh<) idea avc^va di qunsto iridividuo?" 
TK: "Avolte sembrava fuori di sA, a volte invece s<jmbr ava una persona qontilo: 
insomma, cambiava in continuazione. Per escmpio, c'erano mom<inti in cui si 
aqitava ed altri in cui si sedeva e sUiva tranquillo a quardare 11 film, poi 
voleva che anch'io prestassi la stessa attcnzionc^ a quol lo clu; succedciva". 

AB: Quail erano le sue reazionl mentre quardava quel film, come si compor t.ava?" 
TE: "Coroinciava a canticchiare sottovoce e a dondolare avanti c indietro quando 
apparivano determinate iromaqini". 

AB: "Ci sono state scene del film che stavate vedendo che lui commentava in 
qua 1che modo?" 

TE: "Cera una scena dove si vedeva un prete cho ad un car to pun to era possodut.o 
dfil demonio; disse che quelle cose qli piacevano molto. A certe scene prcstava 
c:ertamente piO attonzione che ad altre, ora piil interessato". 

AB: "Si spieghi meqlio. Qual'era 1 * atteqq i amc^nto de 1 I' imputato, qua 1 i erano le 
sue reazionl mentre guardava quel film, che impression! aveva di questa persona? 
TE: "Sembrava che volesse (sssere lui quel prete o che volesse rod tare lui 
quel la parte, insomma: come se volesse essere posseduto dal di^monio...era come 
se si immedesimasse in quol personaggio, infatti a un certo punto diveritava plO 
aggressive, voleva ammanettarml tutti e due i polsi perch6 questo lo faceva 
sent!re in una posizione di dominio. 

AB: "Siete stati seduti .sul l€?tto o vi siete spostati?" 

TE: "Dopo un pd ha voluto che mi stendessi sul pavimonto con la faceia a t.erra. . 
lui si stese di trav<‘rso su di me e poqqi6 la sua testa sul mio petto...si A 
messo ad ascoltare il battito del mio cuore e dopo un pd mi disse che lo avrebbe 
mangiato". 

AB: "Che cosa d successo dopo?" 

TE -."Sentii che stava per succedere qualcosa, e allora qli chiesi di andare al 
gabinetto, e lui mi accompaqnd...dopo siamo ritornati in camera da letto e lui 
sembrava di nuovo diverse; mi ha raccontato di come aveva porso il lavoro (id era 
come se fosse ancorfi la persona clus avevo conosciuto all'inizio in quel bar. Mi 
raccontava di quanto la gente non importasse di lui, e io facevo il possibile 
per confortarlo, per fargli capire che ero suo amico..." 

AB: "Cho opinione aveva di questa persona?" 

TE: "Che era uno strano tlpo,che ora una persona piuttosto confusa". (...) "Poi 
qli ho pronosto di sederci sul divano, e quando ci siamo seduti lui ha ricomin- 
ciato a stare per conto suo...sembrava che non mi prostasse piO attenzione, 
ricomincid a canticchiare, a dondolare avanti e indi€^tro. Io ho pensato allora 
di dirgli che dovevo andare ancora al gabinetto e lui mi venne dietro; cosi mi 
alzai dal divano, lo colpii e scappai via". 

8. L'ESORCISTA TI - IL RITOKNO DELLO JEDI - SATANISMO 
11 jVidoo che Dahiner' fa vedere a Tracy Edwards e "L'e- 
sorclsta 11”, un film che lo assess i onava p.iroccfii cj, 
a causa del parLicoJare rapporLo in cui Jeff si 
sentiva con le forze del male. G1i investigator! lo 
Interrogarono a proposito di questo film. 

A questo punto Dahmer comincid a ^><11 lar o d<jl I i Im chc l.rovammo ricji suo app.ir t.i- 
mento, "1.' csoeci st.a 11". Ci i chiesi perchd c:omprd L ' thsor c i s ta II; lui disse chc^ 
vide il film quando usci e c:ho rimase affascinato. Dichiard c:ho il film qli pin- 
C€;va cosi tanto die, non appena (u r'ealiz/.ato in video, speso circ^a 100 per 
comprarne una copia. CJl i chicjsi che cosa qli piac<‘.s.s<» t.anto del film. I.ui di- 
chlard che sentiva una qcandissima colpa a causa dell(j sue azioni. Dichi.ird (die 
sentiva il m.ile, e il corpo o I'anima comp 1 fd.amente coriotti .1 causa d<^q I i 
orribili crimini che ha commesso contro la gente*. Dichiard che cercava in conti- 
nuazLone di vincere qli impulsi di uccidere e smembr.are la gente, che lo os.ses- 
sidnavano rendendolo schLavo. Dichiard che non avrebbe potato combcittere queqli 



impulsi so 11 dlnvolo aveva qualcoso a cho faro con 1 suol penslerl malJgnl. Ui- 
chlarta che por questo guordd 11 film L'esorclsta 11 almeno una volta la seUti- 
mnna per circa sel mesl«. e qualcho volta anche duo o tro volto la settlmann. 1)1- 
chiorn ch© potrebbo dlro che nol film 11 dlavolo era arrabblato per osser© con- 
dannnto o cho si sarebbo mosso In relazlono con 11 dlavolo, perch^ sentlva che 
la sua vita sulla terra era condannota. Prosequi dlcendo che 11 protagonlstn del 
film sembrava essere guldato dal male o che si sarebbe messo In relazlono con 
quosto perchd sontlva che la sua vita ora guldatn dal male. (...) 

A quosto punto Dahmor ml dlsso: "K' duro per mo crodore che un essere umnno 
possa aver fatto quello che lo foci. VorroJ farle capiro ch© la mla dlscusslone 
rlguardante Satana o 11 dlpvolo non fu fatta per dlscolparml © per incolpare 11 
dlavolo per quello che io ho fatto, porchA ho compreso che 

la col pa dl quello che ho fatto 6 mla, ma ml chledo se cl sla una forza del male 
nel mondo e se lo sono stato Influenzato da questaT 


A1 processo una psicologa disse che Jeff Dahmer fu 
profondamente colplto anche da un altro film: "11 ri 
torno dello Jedi"; riferi inoltre che questi aveva 
progettato un tempio molto particolare.... 


*’A questo punto Jeffrey acqulstd un grosso tavolo nero per una specie dl altaro 
cho Intendeva costrulro. Voleva sltuarlo In una zona dedlcata al culto, che gll 
consentlsse dl avere maggiore controllo In amblto economic©, social© e in ogni 
sfera della sua vita. Doveva essere un centre dove raccogllere tutte lo energle 
dl cul dlsponova. Disse dl aver frequentato una llbrorla che vendeva testl dl 
magla nora e dl aver acqulstato la Dlbbla Satanlca. Jeffrey comprd questo tavolo 
poco prlma dl essere Imprlglonato. Bgll spruzzd sul cranio della 5*vlttima della 
vernlco spray colorata e mlse la testa ed 1 genltall In un beauty-case che 
nascose nella fabbrlca dl cloccolata durante 11 pertodo dl detenzlone. (...) Una 
sera Incontrd Cash D....Jeffrey gll offrl da bere,.andd a letto con lul o quando 
si fu addormentato lo strangold. .* » • ^ 

Jeffrey.disse cho poi si mlse a guardaro un film In tolovislone, ”11 ritorno 
dello Jody" e disse anche dl essorsl Idontlflcato con I'lmperatoro che era 11 
capo della fedorazlone. Si era Identlflcato proprio con lul perchd possedeva un 
immense potere. Contlnud a guardare quel film mentre la vittima era a casa sua. 
Rlferl inoltre dl aver comprato dello lentl a contatto gialle come quelle del 
personagglo del 1 *Imperatore nel film "II ritorno dello Jedy" © cho lo metteva 
quando si recava nel bar. Agglunse cho a volto la gente cho Incontrava nel bar 
gll dlceva che aveva degll occhl belllsslml, e lul rlspondeva dJ voler essere 
I'lmperatoro. A volte metteva queste lent! anche durante la settlmana, ma mai 
per andare al lavoro. Mlse la vittima sull'altare nero o le si sdral6 accanto. 

Lo fee© varlo fotograflo o si masturbd davanti al cadaver©. Tonne 11 corpo per 
duo giornl; lo metteva in varlo poslzionl. In modo da accentuaro la bollezza 
delle sue forme. Durante la conversazione Jeffrey fee© un dlsogno del tempio che 
aveva Intenzlone dl costrulro. Consisteva In un tavolo; davanti ad esso una 
grande sedla nera e dall'altro lato del tavolo gll scheletrl dlsposti In fila, 
rlcostruitl o vernlclatl. Sul tavolo doveva essorci doll'lncenso o su ambo ilatl 
10 scheletrl vernlclatl. Sul muro cl doveva essere un'insogna, una tonda e una 
lampada formata da due globl a lube blu/' 


9. FREDDEZZA E ABILITA' Dl DAHMER NELL'INGANNARE GLI 
ALTRI - INCREDIBILI NEGLIGENZE DELLA POLIZIA 
L'incrediblle serie di omicidl d potuta continuare 
indlsturbata flno al luglio 1991 grazie anche all'a- 
billtd di Jeff Dahmer nell'ingannare la polizia, con 
cui ebbe a che fare in circostanze davvero singolari 
ed 1 familiar1 al quali riusci a nascondere le sue 
strane attivit^. 


19 



A Bath, in una notte del 1978, Dahmer caricd qualche 
sacchetto della spazzatura sulla macchina, e and6 a 
fare un giro.... 


Lo abbiamo initr© InvitaLo a parlarci dl quando fu iermato dal la pollzJa nol 
giuqno del 1978, e lui dichiard cho la polizia lo ferin6 verso lo 3:00 AM, porchd 
stava guidando contromano. DichlarO dl ossere sLato Lrattenuto por clrqa 1/2 ora 
o cho fu soLLoposLo ad un tost per vorlflcare so era ubriaco. Dlchlard cho 
lo focero canwninaro su una linoa o cho gli focero il tost -dlto al naso"; superb 
entrambi i test e gll focero una multa. Dlchlard Inoltre che fu fermato da 
un’auto con un agente, ma qucsto chiamd e arrlvd un'altra auto con un'altro 
agente. Gll chiesl se aveva bovuto; dlchlard dl non aver bevuto. Gll chiosi come 
si comportava quando la polizia lo formd e lul dlchlard che era mol to nervoso, 
ma che provava a stare calmo. Gli chiesl poi se la polizia guardd nolla macchina 
e lui dlchlard cho guardarono con lo loro torco e gli chlosero cusa c'ora nolle 
borso cho aveva nol sedilo postorloro. Lul dlsso alia polizia cho c’ora doll'im- 
mondlzla, cho non aveva avuto la possibility di buttarla e cho I'avrobbo fatto 
I’lndomani. Chiesl pol so veniva fuori un odoro da quelle borso che, dichiard, 
contenevano delle parti del corpo dolla vittlma. Dahmer dichiard che potevano 
emanare un Icggero odoro, ma non d sicuro; credo che i flnestrini orano chlusi. 


Agli agenti dunque non sembra strano che una persona 
vada in giro in piena notte con la spazzatura sulla 
automobile. In seguito, a casa della nonna.... 

Dichiard cho, quando vivovn a casa della nonna, quosta gli chioso diverse volte 
che cos'era quell'odoro dlsgustoso che vevlva dallo scantlnato, causato dalle 
vlttime cho aveva ucciso o smcmbrato. Rifert che riuscl a convincorla cho gli 
odor 1 erano caustitl dal suo gatto Jody. 

Fu intorrogato ancho dal padre, mentre era a casa della nonna, quando egll trovd 
delle ossa rotto di una delle sue vlttime in un sacchetto del rifiuti cho ora 
neila spazzatura della casa di sua nonna. Dichiard cho dlsso a suo padro cho si 
trattava delle ossa rotto di un proclono cho aveva trovato o poi smcmbrato. Con- 
v1nse suo padro cho quosta sua attivitd ora simile a quel la clie praticava quando 
vivovano noil'Ohio, nogli anni del 1'adolescenza. Dichiard che suo padre non 
poteva constatare cho si trattava di ossa umane, pcrchd aveva usato un marteilo 
c le avova frantumate in piccoli pezzi. 


Nel maggio 1991 ha luogo la vicenda piil incredibile. 
Jeff adesca un quindicenne laotiano e lo porta nel 
suo appartamento, dove gli offre il soli to drink. 
Dahmer ricorda cosi cio che avvenne in seguito.... 

...Indlcd che in qucsto momento la mistura dl rum e caffd con i sonnlferi comin- 
cid a fare effotto e quando la vittima comincid ad assoplrsi lui la portd in 
camera da letto. Dahmer dichiard cho la vittima Tony Hughes, che aveva ucciso 
aicuni giorni prima, era distesa nuda nel pavimento della sua camera da letto. 
Dichiard che credo che ,1a vittima vide 11 corpo di Tony Hugos, ma tuttavia non 
reagl. Pensa cho cid fu dovuto al fatto cho la mistura rum/caffd/sonniforI stava 
cominciando a stordirlo. Prosegul dlchiarando cho mise un video e che lo gunrda- 
rono finchd la vittima si addormentd. Kiferl che durante quosto tempo comincid a 
baciare e ad accarozzaro la vittima e pensa che forse ha avuto un rapporto 
ora Jo, bocca a pene, con la vittima; tuttavia noga di avere avuto un rapporto 
analo con la vittima. Dichiard che pol compreso di non ossoro in grado dl svo- 
gliare la vittima per avero aitrl rapporti, e continud allora a vcdore il video 
e a bcro blrra finchd and)'eg 11 si addormentd. Indicd che dope qualche ora si 
sveglid, circa alle 11 o alio 12, forse piO tardi. Si guardd in giro o vide cho 
la vittima stava ancora doimendo a causa del suo drink, o duclso di andaro alia 
taverna nolla 27th street, conoscluta come The Garo Hoar Bar per continuaro a 
bore. Andd al bar o bevve lino all'ora di chiusura. Dopo aver lasciato la tavor- 
na comincid a camminare per* la Wtjst State street e vide la vittima cho stava 



seduta completamcnte nuda all’angolo tra la 25th e la State. Dichiard ch(3 la 
vittlma era seduta sul marclapiede. Riferi che c'erano due donne di colore 
davanti a lui che sembravano isteriche. Cammlnd verso la vittlma, che stava par- 
lando alle donne In asiatico. La vittlma era dlsorientata e appariva come intos- 
sicata dall’alcool, comunque lui comprese che doveva ancora essere sotto I'ef- 
fetto del drink che gll avcva dato. A questo punto dlsso alle donne che* la 
vittlma era un suo amico o provd a spingerlo verso 11 suo appartamento. Dichiard 
che le donne continuavano ad urlargll ”Non sappiamo se tu veramente conosci que¬ 
sto ragazzo e abblamo chiamato la polizla; apetta finchd la polizia arriva”. Di¬ 
chiard che continuava a tlrare la vittlma verso 11 suo appartamento e che questa 
gll faceva una lieve reslstenza. Quando si trovava nel vicolo dietro la Hong Kat 
Company, notd che 1 vigill del fuoco e la polizla stava arrlvando. Indicd che in 
questo momento notd che la vittlma aveva una lieve lacerazione sopra I'occhio 
sinistro e stava sanguinando da quel punto. (Sembra che Dnhmer avesse in prece- 
denza trapanato il cranio della vittlma Iniettandole acqua bollento NDR). 
Dichiard che non c'erano altrl segni dl sangue nel1'area genitale e anale della 
vltima. Quando la polizia ed i vigili del fuoco arrlvarono li fermarono e notd 
che 1 pompier! non facevano nlente per la vittlma. Dichiard che forse un polJ- 
zlotto mlse una coperta gialla addosso al ragazzo e notd che le donne che aveva 
vlsto col ragazzo prlma sembravano ancora isteriche e urlavano ai polizlotti. 
Dichiard che un pollziotto si awiclnd a lui e gli chlese cosa stava accadendo. 
Dichiard che gli porse la sua carta d*identity e che diede un falso nome per la 
vittlma. Dichiard che pensa dl aver detto alia polizia che la vittlma aveva 19 
anni, in quanto credeva che avesse piO o meno quell'etd. Dlsse che la vittlma 
era stata con lui diverse volte in passato e che quando beve va fuori di testa e 
che gll capitava dl glrare per strada nudo. Dichiard che i polizlotti cercarono 
di parlare alia vittlma, ma questa parlava solo un dialetto asiatico e appariva 
intosslcata e odorante di alcool. Dichiard che a questo punto sente dl aver con- 
vlnto gli agent! che c’era qualche tlpo dl relazlone omosessuale, che la vittlma 
aveva probleml di alcollsmo e che si sarebbe preso cura della vittlma se gli era 
permesso dl tornare con lui nel suo appartamento. Dichiard che i due agentl li 
scortarono al suo appartiimento. 


Gli agenti quindi entrano in ca- I 
sa del "mostro", dove tra I’al- j 
tro c'6 un cadavere in camera da • 
letto. Mantenendo la calma Dahmer 
fa accomodare i polizlotti, che 
trovano alcune foto del giovane 
in pose sexy, e li convince de- 
finitlvamente dell'esistenza di 
una stabile relazione omosessuale 
tra lui e la vittlma. Gli agenti 
decidono allora di affidare il 
ragazzo a Jeffrey Dahmer e se ne 
vanno. 

Ecco come Dahmer si prese cura di 
lui.... 



An Unauthorized 
Biography of a 
Serial Killer 

SScim^ Collector*s Item Issue!!! 

IMura n «i«il»r » 


...La polizia se ne andd e quindi lui strangold la vittima, ebbe dei rapporti 
orall ed anali con la vittima dopo la morto, feccj numoroso loto della vittlma, 
la smembrd e conser'vd la testa. Mise le ossa e lacarne dc^lla vittima nel bidone 
con I’acido. 


21 



La vittiina si c:hiamava SinLhasomphone Konerak. Ucci- 
dtnuiola Deihmer- compie inconsapevoimente una incredi- 
biie vendetta trasversaie: ii ragazzo e infatti il 
fratello del mlnorenne da lui molestato nel 1988, che 

10 aveva fatto arrestare. 

L.a negliqenza deqli aqenti, che lasciano un minorenne 
droquto e con il cranio bucato nolle mani del mostro, 
e evidentissirna: dopo I'arresto di Dahmer i due ven- 
qono immediatamente sospesi, inentre i familiari delle 
vittime successive promossero una causa civile di ri- 
sarcimento del danni contro la polizia di Milwaukee. 

10. L'AUMPINTO DEL RITMO NEL LUGLIO '91 

Da 11a fine di qiugno 1991 Dahmer uccise con una fre- 

quenza sempre maqqiore. Massaerd il 30 giuqno, 

11 5, lb e 19 luqlio, mentre il 22 Tracy Edwards rie- 
sce a sfuqqirqli: quante persone avrebbe potuto ani- 
mazzare continuando con questo ritmo? 

I motivi di questa escalation, a detta dello stesso 
Dalimejr, sono sempre i soliti.... 

Dichiarii inolt.re che fu licenziato il 7 luglio 1991, e che aveva saputo la set- 
t.imana prima che st,ava per essoro liccjnziaLo e crtJtle cho qlj omlcidi aumenLarono 
P(Mchc> sl.ava da solo 1 «t notLe e perchA non volovn stare; da solo. (Sembra cho 
IJahmer facesse spesso il turrio di notte NDR). Kgli non aveva compagnla e sentlva 
che questi individul poLevano fargliela. 


11. LA SEN'l'ENZA 

Dahme/-, qiudiccito non infermo di mente, al processo 
promosso contro di lui dallo Stato del Wisconsin e 
condannato a lb erqastoli. 

Dopo quanto let to e perd in€?vi Labile porsi un inter¬ 
rogative inquietante: se Dahmei- e sano di mente, come 
potrarmo essere i criminali malati di mente? 

^ /f'sj ^^2,. 

-TdiT /I ^ At/r jfj ^7 

'7is ^ /f ^ ✓ _ 








Andre j Romanovic Oikatilo 



Questa faccia,questi occhitdefiniti da **carnaleonte**(per 
la particolarita di rauoversi indipendentemente I'unp 
dall*altro)appartengono ad Andrej Romanovic CiKatilo,il 
cannibale di Rostov,\mo degli ultimi casi di sadismo 
sanguinario. 

Questo assassirio recidivo ha raas3acrato(e in parte divo- 
rato) 55 persons,in maggioranza bambine,tutte adescate 
e persuase a seguirlo nel bosco,dove aweniva la came- 
ficina.Tutto questo si 6 . svolto dal 1978 al 1992 senza 
destare troppi sospetti,infatti Andrej era anche sposa- 
to e aveva figli;il classics^vicino della porta accanto. 
”10 psicopatico puro”. Si e saputo che Andrej aveva ere- 
zioni solo alia vista del sangue. 

Oikatilo 6 stato condannato a raorte mediante fucilazio- 
ne il I4 ottobre 1992. 


23 





II caso di Edward Gein.uno del piu terribili e bizzarri.ha ispirato 
direttamente alcuiii film {;ih nei primi anni 60: Psycho( I960) di Alfred 
Hitchcock, "The texas chainsaw massacre(I974)di Tobe Hooper Deranged 
(I974)di Alan Ormsby,che e quello che si awicina di piu ai fatti re¬ 
al i. 


24 








IL MASSACRO PI ED GEIN (The shambles of Ed Gein) 

Robert Bloch,il noto autore di ’’PSYCHO”, esamina la vita rea¬ 
le,assassina e necrofiliaca,di Ed Gein,l*uomo che ha fatto da 
modello alia sua famosa creazione,Norman Bates. 

Plainfield,Wisconsin.Era la sera del 16 novembre 1957.Gli uf- 
ficiali entrarono in \ina vecchia fattoria desolata.Appeso al 
soffitto del capanno c’era il corpo nudo e macellato di una 
donna.Era stata appesa a testa in giu e decapitata,poi sbu- 
dellata come \m manzo.Nella cucina,vicino al capanno,un for- 
nello con il fuoco acceso.Sopra a questo,in ima padella,c*era 
un cuore umano. 

Gli ufficiali-Lo sceriffo Art Schley e il capitano Lloyd 
Schoephoester-erano stati raggiunti da altri uomini.Non c’era 
elettricitk nella ca3a,cosi ispezionarono le stanze con 1am- 
pade a petrolio,lanteme e fiamraiferi. 

Il posto era un ’’macello”,nel vero senso della parola.La cu- 
cina,il capanno e la camera da letto erano in completo disor¬ 
dine; c’erano vecchie carte,libri,riviste,lattine,utensili, 
cartoni,contenitori e un misto di altre cianfrusaglie.TM*ul¬ 
tra camera da letto e un soggiomo erano state chiuse e sigil 
late con i chiodi.Queste stanze al piano di sopra erano chiu¬ 
se e deserte. 

Ma non del tutto deserte,infatti,dopo accurate indagini i ri- 
cercatori trovaronordue tibie;un paio di labbra umane;quattro 
nasi umani;braccialetti di pelle umana;quattro sedie,il cui 
fondo era stato rivestito con strisce di pelle umana;una sco- 
della,fatta dalla parte rovesciata di \in teschio umano;una 
borsa di pelle umana;quattro ’’maschere della morte” cio^ la 
pelle ricavata dalle facce delle donne,montate al livello de- 
gli occhi sul muro;altre cinque maschere dentro a borsine di 
plastica,riposte in un armadietto;dieci teste umane femminili 
il piu delle quali erano state segate al di sopra del soprac- 
ci^lio;un paio di gambali fatti di pelle di gambe umane;un 
panciotto fatto di pelle strappata dal dorso di ima donna. 

I corpi di quindici donne diverse sono stati mutilati per 
fomire questi trofei.Il numero dei cuori e di altri organ! 
che sono stati cucinati e che sono stati messi nel frigorife- 
ro non 6 stato definito. 

Non si 6 mai saputo con certezza se Edward Gein,il piccolo 
uomo dai capelli grigi e dalla voce sottile,fosse veraraente 
cannibale e necrofilo;lui disse di essere-da una sua confes- 
sione-un predatore di tombe,un assassino e un travestito.Al 
processo fu giudicato infermo di mente. 

Tuttavia per decenni girovagava libero ed era conosciuto co¬ 
me una brava persona nella piccola corauniti di 700 persone. 


25 



Ora le piccole citt?i aono conosciute ovunque come focolai di 
chiacchiere, pettegolezzi e conf^etture; lo gteaso Gein acherza- 
va sulla sua ”collezione di teste secche” e sorridente ammet- 
teva che poteva essere il responsabile della sparizione di 
molte donne nella zona.Non invitava mai gente alia fattoria, 
per questo lo consideravano un eremita.I bambini credevano 
che la sua casa fosse ’’spiritata** .Ma nessuno prendeva sul se- 
rio queste cose,erano solo chiacchiere.L*uomo che rubava ca¬ 
daver! freschi dalle tombe,che uccideva,decapitava e sbudel- 
lava le donne quando la luna era piena,che danzava attomo 
alia sua fattoria adomato con capelli di cadavere^con la 
maschera fatta di pelle umana e trattata con olio di castoro 
che strappava dalle facce delle sue vittime,un vestito di se- 
ni umani e una fascia di pelle strappata dalle gambe di una 
donna-Quest *uomo era solo I’ordinario ’’vecchio Eddie Gein’*. 
Per gli amici e i vicini era conosciuto come un **tuttofare” e 
un serio e affidabile babysitter. 

Prima che succedessero e venissero scoperti i fatti,Gein con- 
dusse un'infanzia **normale*’, era figlio di una madre vedova. 
Lui e suo fratello,Henry,lavoravano nei 160 acri del loro po- 
dere.La signora Gein era una donna molto religiosa con un’at- 
titudine protettiva verso i figli.Li scoraggiava a sposarsi e 
li teneva occupati con il lavoro alia fattoria; Ed era gi?l un 
uomo di mezza et^ quando sua madre soffri del primo infarto 
nel I944.Subito dopo,il fratello Henry mori,intrappolato men- 
tre cercava di spegnere un fuoco nella foresta.La signora 
Gein ebbe un secondo infarto dal quale non venne ricoverata; 
Andb nella tomba nel I945,cosi Ed rest6 solo. 

Pu allora che sigillb il piano superiore,il salotto e la ca¬ 
mera da letto di sua madre e istallb il suo alloggio nella 
rimanente camera da letto,nella cucina e nel capanno della 
grande casa.Interruppe il lavoro di contadino;il govemo gli 
offri un sussidio che lui aumentava con il suo lavoro di **tut 
tofare” nella zona. 

Nel suo tempo libero studiava anatomia.I primi libri,dopodi- 
ch^- 

Dopodichd chiese aiuto ad un vecchio amico di nome Gus.Gus 
era un tipo solitario ed era considerate veramente strano-al- 
cuni anni fa era stato in manicomio.Ma era un amico fidato di 
Ed Gein,e quando questo gli chiese aiuto per aprire \ina tomba 
e prelevare un cadavere per ”esperimenti medici*^,Gu3 gli die- 
de una mano. 

Questo primo cadavere proven!va da una tomba piu piccola di 
una dozzina di piedi dell*ultima fossa dove era sepolta la 
madre di Gein. 

Gein lo ha smembrato .La tradizione campagnola del Wisconsin 


26 



10 ha reso abile a sbudellare raanzi,maia 

11 e cacciagione* 

Quello che Ed (}ein rlori ha rivelato a Ous 
era 11 suo cresoente desiderlo dl dlven 
tare una donna;era per questa raglone 
che studlava anatomla,rlrauglnava sulla 
posslblllt^i dl un* ”operazlone*%che sa- 
rebbe flnlta in un cambio dl seggo, bra- 
mava dl gmembrare un cadavere femminile 
e dl familiarizzare con la gua struttura 
anatomica. 

Ed non raccontb a Oug del particolare 
brivido eccitante che provb quando indos[ 
e6 l*orrendo equipaggiaraento dl pelle 
umana etrappata dal cadavere.Per lo meno 
non c*era I’evidenza dl farlo. 

Brucii la came pezzo dopo pezzo nella 
gtufa,geppelli le ogga.E con I’aggigten 
za dl Gug ripet^ le mogtruoge nefandezze, 
Ogni tanto apriva appena le tombe e pren 
deva certe parti dal oorpi-probabilmente 
giugto le teete e alcune gtrlece dl pel¬ 
le.Quindi copriva con cautela le tracce 
del guo lavoro. 

La gua collezione dl trofei aumentava 
cogl come la gamma del guoi eeperiraenti 
e delle gue oggeggioni. 

Cogl Guo oi toloe dl mezzo e Gein comin- 
ci6 ad uccidere. 

La prima vittima nel 1954 fu Mary Hogein 
ima formooa cinquEintunenne divorziata 
che lavorava in una tavema 11 ••pine 
Grove** a oel miglia dalla caga dl Ed. 
Era oola quando andb da lei in una fred- 
da oera d*autunno;le opar6 alia teota 
con il euo revolver calibro 32, ripooe 
il ouo corpo eul camioncino e la port?) 
nel capanno dove macellava il beotiame. 
Dovrebbero eggerci etate altre vittime 
negli anni geguenti.Comunque 6 certo che 
colpi nuovamente nel novembre I957fqu8ui- 
do gparb ed ucciee la oignora Bernice 
Worden nel euo negozio di ferramenta a 
PLainfieldo*o Main Street.Uo6 \ma carabi 
na calibro 22 prega direttamente dalla 
vetrina del negozio,inoerendogli un pal- 



Three Fazes of Ed: Tony Pctkms assayed a 
G?'n sfjitcd chjtacfof in Bloch's Piyc^o 
(IQOO. lof:]. Fobcr*s B'ossom's roh in 
Do'ongnd flQ7^, cenffri v\us c/uscr in 
ccncl'pt fo Uein's actual history: In The Tcjias 
Chu tisoA’Mo'jS'JCfp Lctfcml. Cunnar 
H'j 'stvi i p.:i*io\t)l of cannibal madness 
echf .'d m'o ^xrody 


27 
















lettone che si era portato in tasca per lo scopo.Era un saba- 
to mattina,e dopo aver chiuso il negozio port6 il corpo a ca- 
sa con il camioncino.Gein apri anche il registratore di cassa 
che conteneva 4I^iTna non lo apri con l*intenzione di rubare; 
spiegb indignato che lo fece perch^ voleva soltanto studiare 
il meccanisrao.Voleva vedere come funzionava un registratore 
di cassa.Era del tutto intenzionato a tomare li piu tardi. 

Il figlio della signora Worden,Prank,di solito aiutava la ma- 
dre in negozio,ma proprio quel sabato raattina era andato a 
caccia di cervi.Quando tomb,nel tardo pomeriggio,trovb lo 
stabilimento chiuso,sua madre sooraparsa e il registratore di 
cassa vuoto.C'era sangue sul pavimento.Prank Worden eindb dal 
vice-sceriffo del posto e gli disse cosa era successo.Questo 
awisb subito il suo ufficiale superiore spiegandogli le cir- 
costanze,cosl lo sceriffo cominci6 a controllare gli indizi. 
Stabili che il negozio era stato chiuso quella stessa mattina 
ma not6 lo scontrino di due vendite fatte prima della chiusu- 
ra.Una di queste era per un mezzo gallone di antigelo. 

Worden ricordb che Ed Gein,la sera precedente,verso I'ora di 
chiusura si era fermato al negozio e gli aveva detto che sa- 
rebbe tomato alia mattina per comprare 1* antigelo .Gein chie- 
se anche a Worden se intendeva andare a caccia il giomo do¬ 
po .Worden inoltre ricordb che Gein andava frequentemente den- 
tro e fuori dal negozio le settimane precedent!. 

Cosi riferi i suoi sospetti alio sceriffo che mand6 degli uf- 
ficiali alia fattoria,7 miglia da HLainfield.La casa era chiu 
sa e il **tuttofare” assente; provarono a cercarlo in una bot- 
tega del West Hainfield dove Gein andava di solito a compra¬ 
re prowiste.Era qui.Era andato a trovare il proprietario e 
sua moglie ed aveva appena cenato con loro.Gli ufficiali gli 
dissero della sparizione di miss Worden.Il piccolo cinquantun 
enne **tuttofare** ci scherzb sopra nel suo solito raodo di fare. 
Era sorpreso che qualcuno volesse interrogarlo .**Io non ho avu 
to niente a che fare con questo**-di8se-”Ho saputo del fatto 
Bolaraente quemdo stavo mangiando la cena”. 

Nel frattempo,tomati alia fattoria,lo sceriffo e il capitano 
erano entrati nel capanno ed avevano fatto l*orribile scoper- 
ta. 

Gein fu messo al sicuro e confessb. 

Sembri avere solo un vago ricordo della sua attivitk;disse 
che era ”stordito** quando commetteva gli omicidi .Ricordb che 
poteva aver visitato piu di 40 tombe durante quegli anni,ma 
insisteva nel dire che non le aveva aperte tutte e negb di 
aver commesso piii di due omicidi .Nomin6 solo 9 donne delle 
quali aveva raolestato il cadavere,ma si scopri che le aveva 
selezionate dopo accurate ricerche sui giomali local! con- 


28 



trollando le notizie dei decessi. 

Gi fu un test della veritk,un*accusa di omicidio,ima chiamata 
in giudizio penale,una serie di esaminazioni al Manicomio Cri 
minale,dove rimase per il resto dei suoi giomi.(Nota: Gein 
muore qui nel I 984 ). 

-Libera traduzione dell *articolo "The Shambles of Ed Gein"dal 
n^IO della rivista "Criraebeat”.Traduzione by Marco Rotula. 

II fatto che Ed si divertisse a fare delle cose,con la pelle, 
ed il fatto che lui stesso volesse cambiare sessO|Sl possono 
collegare direttamente ad un altro romanzo-film(oltre al prin 
cipale e gik citato PSYCHO),"The silence of the lambs”(ll si- 
lenzio degli lhnocenti)di Thomas Harris. 

"Caro,povero vecchio Ed,l*uorao che maoellava le donne". 

Chi volesse altre inforraazioni,gadgets e magliette scriva a: 
Foxx Entertainment Ent 32T W. Laguna Tempe,AZ 85282,U.3.A» 

ILD GEIN^S LAST VICTIM 




NecrofiUa 


La necrolilia, owero lo stupro dei cadaveri, i 
una delle perversioni piii treraende ed inumane. 

A volte la necrofilia pu6 essere causata da uno 
sfrenato desiderio sessuale che non si arresta nep- 
pure davanti alia morte, ma il piu delle volte que- 
sta’ particolare perversione h causata da una mag- 
giore attrazione sessuale per il cadavere invece; 
che per il vivente. 

Il cadavere, rappresentando una spoglia uma-! 
na senza piu alcuna volontk, sembra soddisfi il t 
desiderio del pervertito per avere un partner ses¬ 
suale coihpletamente sottomesso. Pare che anche 
\. la marmorea geliditci del cadavere possa partico- 
larmente eccitare, all’opposto del calore del cor-; 
po vivente. I casi di necrofilia fortunatamente so- 
no molto rari, tuttavia la letteratura scientifica ri- 
porta, su questo argomento dei casi particolar- 
mente interessanti. 

Classico h il caso di un prelato il quale di tanto 
in tanto si presentava in un bordello a Parigi e 
si faceva preparare una prostituta tutta vestita di 
bianco, immobile in mezzo ai fiori, come se fosse 
^ morta. 

Entrava cosi nella « camera ardente » indos- 
sando i paramenti sacri, faceva finta di celebrare 
i la messa e poi si gettava sulla ragazza, che doveva 
fingersi morta per tutto il tempo che il prelato 
abusava di lei. 

Ma caso ben piu tragico e cruento h quello di 
P un certo Ardisson, nato da una famiglia di delin- 


30 






















£'.\ 


quenti e di paranoici, che compi uii numero ele- 
vatissimo di violenze di ogni genere contro ca- 
daveri. 

Gia durante I'infanzia aveva dato segno di de- 
generazione, arrivando. a here il proprio sperma, 
bevendo I’urina di donne, masturbandosi in conti- 
nuazione, diventando feticista delle mammelle. 

Ben presto divenne necrofilo: disotterrava ca- 
daveri femminili, di eta variabili dai 3-4 anni fino 
ai 60 anni, ne succhiava i genitali e le mammelle 
e a volte arrivava anche a coire con quelli. 

Una volta si portb a casa una testa di donna, 
un'altra volta il cadavere di una bambina e la 
nuova esperienza gli piacque al punto che co- 
mincio a portarsi a casa pezzi di cadaveri, sempre 
femminili, o cadaveri interi che si procurava clan- 
destinamente in vario modo. 

Arrivo al punto di tenere per vario tempo in 
casa, sotto la paglia il cadavere di una bambina 
con cui, benchc il fetore causato dal corpo in de- 
composizione fosse insopportabile, coiva regolar- 
mente. 

Finalmente fu scoperto e arrestato; confcsso 
ogni sua azione sempre allegro e ridentc, come se 
fosse hero di se e del suo potere che giudicava 
superiore ad ogni altra manifestazione erotica. 



Sadist Killers: Brady and Hindley 


11 cnso ticgli « omicicii ciclla » pii6 csscrc con- 

siclcrato una sinicsi ciclla iiiaggior parte clci tcini sin (pii nf- 
frontati. Nclla loro meccanica succcssione, i faiti picscntano 
aspetti da incubo, come i sogni di un pornografo sadico: un 
giovane ammiratoie di Hitler c di Sadc seduce una lagazza 
c la convince a partecipare al rapimento, alia tortura e al- 
I’cccidio di mi ceiio miniero di bambini. I'iiio ad nj',gi, a 
iIucsUi casii sttiK) slali dedieali Ixm c|iiallro libri. Ma se eia- 
scuno preseiiia i faiti einersi al proces.so, in e.ssi manca siia- 
nnmente ogni ipoiesi sulla motivazione. In Satan’s Children 
(I figli di Satana) il giudicc Gerald Sparrow analizza il sadi- 
smo c la perversione sessualc, ma non tenta neppure cli di- 
mostrnre chc Ian Brady fn cflettivamente un sadico, ncl senso 
stretto del termine. Ncanchc Emlyn Williams ricscc a forni- 
re ipotesi convincenti sulla motivazione nel suo Beyond Be- 
lief (Al di \h del credibile), una specie di romanzo imperniato 
sul caso Brady. Quanto a Pamela Hansford Johnson. ncl suo 
breve saggio On Iniquity (DcH’inicjuita), sfiora piu da vicino 
Ic radid del problema, c]uando parla del icdio c della « so- 
deti inaffeltiva », ma finiscc poi col rivolgerc i suoi sirali 
contro la pornografia e la socicta permissiva. Qucsio signilica 
svinre I’nccento su faiiori purainenie estcriori, allontanandosi 
dalla chiavc psicologica dell’intera questionc. 

Ecco quel die sappiamo di Brady. Nascc nel 1938, a 
Clydeside, un cjuariiere ixivero c malfamato di Gla.sgow, 11- 
glio iliegittimo di una camcricra diciannovenne. Gambia in 
Sloan il proprio cognome Stewart, adoliando quello della 
donna die si prende eura di lui. Pino a .sette anni non si 
nllonlana dal giemiu) casermone popolare di Clasg.ow, lima- 
iiendo a Clydeside per L,uita la durata dci pesanti bombarda- 
mentl sulla cittii. Pinita la guerra, la famiglia si trnsferisce in 
una nuova abitazione assegnatale alia jicrifcria di Gla.sgow. Ian 
h uno suidentc diligente; su|Krato resame di ammissione, a 
undid anni vicne iscritto alia Shawlands Academy, un mo- 
dernissimo istituto inaugurate col nuovo quarticre. Tra i ra- 
go^zi traslocaii dai c|uarticii poveri per interessamcnio delle 
•utoritH dviche e i figlioli in giacca blu, sjxirtiva, dci com- 
merdanti agiati c'h un certo malanimo e a questn sicuazione 
Brady rcagisce con un senso di rancore. Ha un’immagina- 
zione vivace, alimcntata dai fumetti di Superman c dai film 
polizieschi, ma non ama la compagnia c si fa poebi amici. 
Ha un atteggiamento imbronciato e scontroso, die del rcsto 
permanc anebe nelle fotografie scattate dopo gli omicidi, in cui 
ha I’aspeito di un Elvis Presley, ma con tratti dclinqucnziali, 
Emlyn Williams racconia un episodio, liferilo da una person. i 
die conobiK' Brady bambino, secondo cui egli avrebbe ca- 
lato un galto in una prolonda buca del icrrcno cimitcriale e 
I’avrebbe poi copcria con una grossa picira, per .scoprire in 
quanto tempo la bestiola sarebbe morta di fame. Quella co 
noscenza aveva poi tolto la pietra per verificarc la vcridiciia 
della confidenza di Brady, c il gatto si era cosl salvato. 

Ian compare la prima volta in tribunale a tredici anni: 
I’accusa 6 di violazione di domicilio e se la cava con due anni 
di condizionale. L’anno seguente, nel luglio 1952, si ripresenta 
al tribunale dci minorenni ancora per violazione di domicilio, 
ma vicne soltanto ammonito. Scaduia nel 1954 la condizio¬ 
nale, si ritrova davanti al giudicc imputato di violazione di 
domicilio aggravata da scasso e con altri nove rcati di cui 
rispondcrc. Gli infliggono un altro biennio con la condizionale. 
In qucH'anno, ncl 1954, si trasfcrisce a M.incbcstcr presso 
la madre, ora coniugaia con un certo Brady. Se questa madre 


Pha abbandonato durante I’infanzia, ora fa di lutto per ripa- 
rare il suo lorlo. Una vicina di casa riferin'i cbe non lo per- 
deva d’oeebio un solo istantc. La vita fainiliare h iranquilla 
c monotona: cinema, commctlic trasmessc |>cr radio, tascabi- 
li polizicsebi sul gencrc di No Orchids for Miss Blandish. 
Trova un posto di operaio in una fabbrica di birra, dove 
I’anno do|)o lo sorprendono a rubare il piombo del tcito. 
Poicbe grava ancora su di lui la condizionale, vicne condan- 
nato a un periodo di ricducazionc in un istituto Borstal. 
Trascorre un anno al Borstal di Hatfield, nello Yorkshire, 
dove si fa notarc per la scontrosita c la scarsa voglia di col¬ 
laborate, risultando per il rcsto del lutto normale. A un com- 
p.agno confula di cssersi vcndulo a degli omoscssuali. Dopo un 
anno di ileienzione, rilorna a Manchester c perccpisce il sus- 
:;idio ili ilisoccupazione. Conduce un’esisicnza squallida, solo 
ncl minuscolo app.u tamento, con la m.adrc c il patrigno sempre 
fuori per lavoro, si prepara il tc, Icggc i giornnli. Ha gia 
compiuto i ventun anni, prima di riavcrc un rcgolarc impiego 
a tempo picno: aiuto magazzinierc alia Millwards, un’indu- 
stria cbimica di Gorton. 

E qui, sccondo Emlyn Williams, cbe comincia a intercs- 
sarsi dci nazisti, e a collezionare libri sull'argomento. Sarebbe 
intercssantc conosccrc come sia nata la cosa, qu.ilc libro 
sulla Germania di Hitler colpl per primo la sua immaginazio- 
ne c lo convinsc cbe cio di cui la nostra c(>oca aveva bisogno 
.si trovav.i scrillo proprio 11. 

E imporlantc ccrcare di immedc.simarsi in Brady. Ha ven- 
titre anni, e abbnstanza intclligentc c, da (luaiulo b;i la.sciau) 
i banchi ili scuola, la vita e siata per lui un succedersi di 
banalita. Yeats scrissc chc la vita c un prepararsi a qual- 
cosa cbe non capita mai: ncl caso di Brady, non e’e nemmeno 
questa « prcjiarazione ». L’esistenza gli si era rivelata un 
susseguii.si di gioinate perse, di seitimane e mesi chc crano 
trascorsi veloccmente senza lasciargli altro chc quaicbe anno ili 
eta in pin. Brady non i tanto coho da Icggcrsi La terra deso- 
lata o Gli uorttini vuoti di Eliot: altrimcnti vi avrebbe ricono- 
sciuto sentimenti simili ai suoi. Comincia invcce a documen- 
tarsi sui nazi.sti, aiiravcrso opcrc antinazistc quali 11 flagella 
della svaslica cd e per lui come una conversione rcligiosa. 
Non na imporianza sapere come abbia potuto formarsi una 
fede nazista su volumi antinazisli. Sotto il profilo cinolivo 
gli riesce sodilisfacente I’idea stessa della violcnza; una rcal- 
ta in un mondo illusorio. Qualsiasi intensa esperienza del- 
I’inimaginazione produce un senso di rcaltil, di profonditi, di 
contenuto. Per questo i nostri antenati vittoriani leggevano 
Il libro dei martiri di Toxe la domcnica, per questo uno de¬ 
gli csercizi spiritual! jiiu importanti dci sanii era immaginarc 
le sofferenze di Cristo sulla croce. Finchs non le anima uno 
scoiio importantc, le energie psichiche sono disseminate e 
sparse. Per sperimentare la propria forza, la mcnie deve 
ineltersi in contrazione, come facciamo qutindo si slringono 
i pugni o i denli. E per potcrlo fare, deve convcrgcrc su 
qualcosa cbe susciii profondo intcrcsse o profonde emozioni. 
Brady trova tutto ci6 nel nazismo: la salvezza dalla inedio- 
crith e dal tedio, rimmaginc di una society nclla quale per- 
sone come lui troverebbero qualcosa di piu intei'cssante da 
fare di un lavoro da aiuto magai'zinicre. 

Il campo dci suoi intcrcssi si cstendc ai libri sulla tor¬ 
tura. In questo forsc ha ragionc Gerald Sparrow, quando 
ravvisa in Brady un sadico ncl senso stretto del termine, una 
persona, cioe, in cui I’idca del scsso si associa a c|uella della 
soflerenza. Il tipo di sadismo di Sadc scorua da una bramosia 



.Ii Miulicnrsi (Iclla socict;'i. cin un;i cscci;i/ionc swiltinnn per il 
imv.ini;inovc per cento tiei piopri simili. Cite in lirndy il 

► tdiMno nl)l)i;i cpicsti c:nn(icri risvilin pioilosto citinio, sc si 

> nnsidci:i il sno :iitcj’,|;i;<incnto nci confronli di S;tde. Mentre 
Il in,ipgiornnz;t dci Icltori riccrca in Sadc il scsso c vi tra- 
I 111 i.i Ic liinghc clissci ta/ioni, Brady c un entusiasta del pcnsic- 
M( dcirantorc. La socictil t corrotta fino nl inidollo. Ln vim 
iiMiiinii non lia la minima importnn/a, vista I'indidcicnza con 
ini la niiiiiia la d:^ o la loglic. Si vivc in on iinivciso privo 
dt intrinscca finalit^, creato dal caso c circondati da questo 
viioto ci illudc il sogno di on Dio misci icordioso, qiiando 
iicni terremoto, ogni allvivionc stanno a diinostrarc clic on 

l. Mie simile b pnra c scmplicc ra|)prcscnta7.ionc ilclla rcaliil 
Mionilo i |)iopii desidcri. 

(Jiicsla convinv'.ionc, mcno atca ili quanto possa scmlnatc 
• anzi piuttos.to vicina al boddismo, c condivisa da \ina vasta 
paitc della popolaziceie del globo. Acccttarla non c sintomo 
di malaitia inentalc, anebe sc lo b di pcssimisino. Sc Swift 
Imi-.cc coji rimpazzirc, no/i i in conscgocivza del suo odio 
pi I il prossinu), ma del faito ebe i un inniato. Aticbc Sbaw, 
lomi' Swift, pensa ebe I’liomo sia un csscrc dir.pciatamente 

m. idc|;uaio nella sua forma |)rescnte; c Sbaw era piuttoslo 
^:mo di ccrvello. Sc in Unirtiio, ir()j)i)o unmno, il diavolo nm- 
moniscc Don Giovanni: « Guaidati dal perseguire il Sovru- 


un fidan/amcnlo, in quanto trovnva • immaturo » quel ragaz- 
zo. JZ qucsia ti una dcllc difTicollii della rngaz:'.a ingicsc ebe 
lavora: il suo concetto del foscino virile b impersonato dagli 
croi del cinema c della tclevisionc, i « duri » dalla mascclla 
volitivn, mentre 1 giovant ebe incontra olla sala da ballo so- 
no i soliti ragazzt del quortiere, privi di particolari ambizioni. 

Brady i olla Millwnrds da quasi due onni, quando Myra 
Hindlcy cnlro a far parte del personolc della ditto come dat- 
lilografa. Lui le dA un’oeebiata, la giudica una comune im- 
piegatina, torna tUe sue occupazioni. Sc si deve credere al 
diario di lei, in sci mcsl egli non le ba inai rivolto la paro- 
la. A qucircpoca (ba diciotto anni), Myra b diventata la ti- 
pica adolcsccntc infaluata. Al 1* agosto il suo diario registra: 
« Ian mi lancia ocebiate furtive durante il lavoro ». E alia 
fine del mese: « Spero ebe ml ami c ebe un glorno mi sposi ». 
A quanto sembra, senza ebe nulla la incornggi, la ragazza 
ricmpic il diario di dichiarazioni d’amore per Ian. Esce con 
altri ragazzi, e il ^ novembre annota ebe ba troncato con 
DIdic, perebtf lui corteggia un’altra. A dicembre, Myra odia 
Ian pcrcb<i b sgatbaio, rozzo, si abbandona a lurpiloquio c 
(lA in cscandcsccnzc: « Ho visto I’altra faccia della sua me- 
daglia... » Lo cbiama un nntipatico sbrufTonc, c sosticnc ebe 
€ non policbbe fare di piu per riuscirc odioso ». Poco prima 
di Natalc, luttavia. lui la invita n passarc u na scrata insicmc. 



mano; conduce a indiscrtminato sprezzo dell umano », c ag- 
I’.iuni’c: « Per un uomo, cavalli, cani c gatti sono pure c 
M'lnplici specie, al di fuori del moiulo morale, libbcnc, per 
il Superuomo, uomint c donne sono altrcttantc puie c sem- 
plici specie, a loro volta al di fuori del mondo morale », 
Sbaw, la pensa come Don Giovanni c non come il tliavolo. 

II concetto ebe Brady ba dei siioi simili, quindi, non b una 
piova ebe sia iiaz/.o o i^osscdulo dallo spirito del male. 
Diiiuislra sollanlo ebe egli fa paite riel « cin(|iie jier cento 
iliiminanU; )'. 1'. In violen/a con la rjuale ribailisic la sun 
lonvin/ione sia a dimostraie ebe di (|uesto ciiupie per cento 
dominantc i un cseinj^laic particolnrmcntc frustrato. 

In questo periodo della sua vita cntia in scena Myra 
Ilindley. Di (piattro anni c mezzo |uu giovanc di Brady, b 

III tutto la tipica ragazza della classc impiegalizia: non brutia, 
bu line allc acconciaturc ossigenate c ai rossclti vividi, le 
piacciono i ragazzi c il ballo, non si distingue per particolarc 
liViclligcnza. Ricorda la Gcriy M.acDowcll dcll'C//me. Catto- 
lua di nascita, ba avuto un’cducazionc protestante, ma a scdici 
iinni ba dcciso di tornarc al cattoliccsimo. Ama i bambini c 
gli animali, i.rolio aficzionata alia sua famiglia. Ha rotlo 


La notlc del SatA Silvestro 1961, brindano al 1962 con vino 
icdcr.co c wbisky sco/.zese. Poi vanno a casa di Myra, dove 
In nonnn stn giA iloinieiulo (Myra vive sola con (juesia non- 
na), c la ragazza perde la verginitA sul divano-Icito della stan¬ 
za ebe dA sull’ingrcsso. 

Il giorno dopo, Brady fa di nuovo I’indifTcrcntc. Non 
cb dvibl)io, la giulebbosa fclicitA di Myra lo infastidiscc. Do- 
po ciualcbc giorno, torna a porlarla fuori in moiociclcita, c 
i due brindano di ntiovo con vino tcdcsco. (Brady sta inipa- 
inndo la lingua di Hitler c porta camicic ncrc.) A uno stadio 
ancora abbastanza prccocc della rclazionc, lui informa la ra¬ 
gazza ebe il matrimonio i una assurditA borgbese della qua¬ 
le non vuolc neanebe sentir parlarc, ma Myra b disposta al- 
r.aitcsa. Egli la cbiama Myra Ess; le dice ebe somiglia a 
Irma Gic.se, la gu.ardiana di Bclscn ebe sparava sui rlcportati, 
o Ii bastonava, per svago. Le jiarla molto di Hitler e del nazi- 
smo; le spiega ebe egli si ribclla alia socictA. (Zomc rclazionc 
amorosa non saiA mai del lullo soddisfaccnlc; egli non Ic 
dira mai una sobt volta di am.arla, per la scmplicissima ra- 
gionc ebe non I’ama. I^i non ^ aliro die una sliipida .senti- 
mcntalc, facile a spogliarsi, c ebe gli fa bene all’Io. Lei A 



In .schiava, liii il padrone. * Qiiaiulo lo :u)niinci:i cite si:i pin* 
nificuulo linn scric ili inpinc nllc busic.pn^n, lei nccctin 
c|iicsin iiu/iniivn come imn delle mollc nine ilimo:»irn/ioni 
cleirnudncin e tlelln uniurn iini)reveilil)ilc del suo compni^no. 

jNon :>i ii j;iiiiui n tnnio ncl (;iro d'linn soln nolle. Myin 
iin cono.sciiiio Inn ncl gennnio 1961; nc ^ divciuiin rnmnn* 
ic nel gennnio 1962; solo dmnnic rnulunno di iiucll'nnno 
convince In nonnn n pcimcttcrc chc Inn unscorm ogni tnnto 
In nolle in ensn loio. Per I’npiilc 1963, IJrndy I’hn gin in- 
doitn a procurnrgli iinn livolielln. In Inghilicrrn b icnio pos- 
scdcrc linn di qiicsic nrmi sc non si ^ iscritii n un'orgnni/* 
znzionc sporcivn di liinsscgno, c Myra si nssocin nl Chcndic 
Ride Club dove non Ic liescc dillkilc irovnre due pisiole in 
venditn. Sin nnebe picndcndo Iczioni di guidn: Ur.ndy b 
dciriden die ilebbnno nverc un’iiuio. Lui, inlnnio, segue on 
corso di fotoginfin, ncquistn unn mneebinn con lo scaiio n tem¬ 
po. Riprende Myin in miiiniuline di pi/./o nero e poi niidn; 
lei lotogrnfn Inn mcnire bn il meinbro in crezionc; c con I'nu- 
losc.nllo Inn e Myin si piocurnno delle isinnlnnce del loro coi- 
to. In due di qucsic fotoginfic lei bn Ic nniicbc scgnnic dnllo 
scudiscio, cbe si vede nppeso a unn pnictc. 

Non si riuscira n stnbilirc qunndo la cop|)in nbbin com- 
messo ii primo omicidio. Le prime indagini della |>olizin ri- 
guardnno la praiicn della scdiccnnc Pauline Rende scomjinr- 
sn il 12 luglio 1963, a Gorton, un qunrticrc di Mnncbcsier 
ilovc nbilnvnno sin Myra Ilindicy sin llrndy. Li sera di quel 
giorno, la rngnzzina era uscita soln per rccarsi a ballarc in 
un circolo di ferrovieri. Non I'bn mni rnggiiinio c dn nllorn 
c scompnrsn. Unn conoscente la vide svolinrc nclln via cbe 
conduce al circolo; b probnbile cbe nbbin accelinto un pnssng- 
gio dn un'auto. Mn unn ndolcsccnic di scdici mini non sale 
ncll’nutomobilc di imo sconosciuto, tnniomeno se si sia re- 
enndo n un bnllo, c non ^ nei)purc probnbile cbe vi .sin .\tntn 
faun salirc con la for/a, in unn via grciniia di genic, come 
cnpiin le sere d'cstnic. Sc Pauline Rende sail mni a l>ordo 
d’unn vellum b perebd vi si irovavn giA qunlcuno cbe dovevn 
concsccrc: un uomo, unn donna, una coppin. Myra nvcvn 
compernto un'aiilo due mesi primn, c nbilnva poebe ccnii- 
nain di ineiri da Wili:.s Street, dove sinvn Pauline Rende. 
Il .Mio cndnvcrc non i mai stnto ritrovnio, il cbe induce n ri- 
tenere die .sia Maio oecullaio, forsc sc|>ollo. R raro, liitlavia, 
ebe un violcniniorc occasionnlc si prenda la briga di sci)pellirc 
la viitima. 

Myra, intanto, somiglia sempre piu a Drndy: mentre una 
vicina ebe I'bn conosciutn dn piccoln la dcscrivc « sempre pron- 
ta nl riso », il dircttorc della Millwards la ricorda nstiosa c 
aggressiva. Un allibratorc ebe ba Brady tra i supi clienti, dice 
di lui: « In quattro anni in'6 cntraio in boilcga lutii i giorni: 
non I’bo mni visto sorridcrc 

Nel nuvembre 1963, i due si sbarax/ano della Morris ver- 
de di secoiuln mano. Sabaio 23 novembre, nolcggiano unn 
veiiiira e raggiungono Asblon-under-Line, un piccolo ceniro 
poco distante da Gorton, dove si ticne un mcrcaio. John 
Kilbride, un bambino di dodici nnni, trascorsa parte del po- 
ineriggio al cinema, si rcca in piazza nclla s|)crnn/;t di gun- 
dngnare qualcbe soldo aiutando i propriclari delle bancarellc: 
c domcnica. A i)OCO a poco scende la sera, dai Pennini co> 
mincia a calarc la nebbin. R proprio allora cbe una signora 
molto gentile si sjHjrge dn un'auto e gli ebiede se dcsidcra un 
pass.nggio. 11 bambino non vi vede alcun pcricolo e monta. R 
I'ultima volia ebe lo si vede vivo. 

Quando, circa due nnni dojx), la .salma vicne ricsumain ncl¬ 
la brugbiera di Saddleworib, John Kilbriile ba i pantaluncini 
c le mutande tiraii giu, intorno allc ginocebia. II cadavcrc b 
in stato di nvanzata dccomposizionc, ma non presenta tracce 
cviilcnii di lc.sioni: indenne la mas.sa ccrcbralc e senzn segni 
di sfondnmcnto lo ioide; pu6 c.sscic si.^to sofToento. Soltnnto 


Brady c Myra Hindley sanno csattamcnte come b mono; c 
cosn sia siicccsso prima ebe mori.%se. Di ccrio, si sa solo cbe 
I'omicidio e stato rigorosnmente pianificaio e cbe in seguito 
i due non ne bnnno provato rimorso nicuno, tant'i vero 
ebe Myra Hindley si fa foiografare dn Brady inginocebiata 
sulla tomba del bimbo. Questo pariicolare rende diflicile ri- 
tcnerc ebe qucllo di John Kilbride fosse il primo omicidio 
della coppin. NcU’otlobre 196.'5, poco doix) I'arrcsio dci due, 
il sovrintcndenic Arthur Benficld, cui sono aHtdaic le indngini, 
confida alia siamj)n ebe In poli/in sia picndcndo in considc- 
ra/inne olio « .spariziuni », vcrificate.si lie o qiinlio nni>i pri- 
mii; si risalc eioC: nl 196l-'62. Jn ogni iiuxlo cinque di t|ucsii 
noiv.inaiivi figurnno ncl caso. I nomi delle nitre probnbili vii- 
time non sono mni stnti rcsi di pubblico dominio. 

Ncl giugno 1963 Bmdy si i trasferiio nl domicilio di Myra 
in Bannock Street. Mn nll'inizio del '64 la nonnn viene infor- 
maia ebe Bannock Street ^ dcstinnta a demolizione, secondo 
il piano rcgolntorc, e cbe le b slata nsscgnaia una nuova casa 
a Hattcrslcy, un quarticre di rcccntissima costruzione, lutio 
considcrato ancorn piu vicino alia brugbiera... Il irasloco fc 
del scticmbre successive. Ncl frattempo, i scoinparso un al- 
tro bimbo di dodici anni. II 16 giugno 1964 Keitb Bennett 
escc per rccarsi a irnscorrcrc la noitc in casa della nonnn, cbe 
vivc a Longsigbt, un quarticre di Manchester: b qui cbe Brady 
ba nbitato flno a quando non ba traslocato da Myra; fc qui cbe 
e solilo rccarsi rcgolnrmente in visita alia madre. Sono le otto 
di sera, quando Keith si accomiata dalla mamma, ebe sta per 
nndare a. giocare a bingo (tombola)." Il mattino dopo, clla si 
rcca dalla nonna [Kr riprendcre Keith (c suo fraicllo) ma sco- 
pre ebe il bimbo non vi i mai arrivaio. L'anziana signora 
non sc ne cm prcoccupatn, |x:nsnndo ebe i gcniiori avesse- 
ro enmbiato idea. In famiglia, i bambini sono otto; cc n’i 
.scnn)rc qunlcuno cbe vn a pnssnre la nolle dalla nonnn. Keith 
Bennett ^ spariio com'^ svnniia Pauline Rc.’ulc. 

Ncl maggio, la sorclla minorc di Myra, Maureen, si accor- 
gc di csscrc incinta; il padre b un ragnzzo di scdici anni, 
D.ivid Smith, ebe ba giii avulo a ebe fare in diverse occa- 
sioni con la [wlizia. Si)Osa Maureen in agosio. l.a vigilia delle 
nozzc, si presenta in Bannock Street e vi fa conoscenzn di 
Inn Brady. Qucsl'ullimo prende in simpalin I'adolcjicenle c, 
mentre bevono vino, gli parla di Hitler. Il giorno tloix), 
Myra e Brady portano in auto gU sposi a trascorrere la gior- 
nata ai lagbi, c i rapporti fra i due uomini si fanno molto 
piu amichcvoli. < Brady non perde I'occasione di farsl un al» 
tro ammiratore: un condottiero nato del rcsto non pu6 avere 
un solo scguace. Net mesi succcssivi gli Smith fequentano 
assiduamente Brady c Myra: hanno traslocato in Wiles Street, 
dove abitava Pauline Reade. Brady oflre vino rosso con 
grande gcncrosit.V, ha scoperto che qucllo spagnolo costa mol- 
10 menu del tcdcsco, c a [xko a poco fa a David Smith delle 
confidcnzc. Gli espone le sue idee su Sadc, c trova in Smith 
un allicvo’ intclligcntc. Non gli b difficile convinccrc il ra- 
gazzo chc, sc non fosse per la paura o per un falso senso della 
morale tutti quanti commcttcrcbbero dci crimini. Smith co- 
mincia a tenere uh diario c vi annoia: « Non c’i uomo, o 
donna, chc non sia sadico p ipasochista. £ chc |x)chi mettono 
in alto (|uel ebe provano ». « La violcivza carnnic non ^ un 
dclitio, ma uno .Mato d'animo. L’omicidio b un Irobby, c un 
piaccrc supremo.» « Dio 6 un inaianno, una [>cstilcn'/Mi, un 
peso intorno al collo dcU'uomo... Dio b una sui>crstizionc, 
un ennero che rode il ccrvello. » « Il sadismo ^ un piaccrc 
supremo.» « Gli csscri umani sono come larvc;' piccolc, cic- 
cbe, si)rcgevi)li. » David Smith 6 un otlimo discci>olo, il Ho- 
rilegio aulorizza anzi a ritcncrc ebe abbia fatta sua la filo- 
Sofia del maestro. 

In un secondo tempo, Brady parla di rapine in banca, di 
fondarc la loro piccola nnonima del criminc. R difficile st:>hi- 


lire sc p;)rii\.ssc sciinincMic o sc non fnccssc chc tiproporic 
la laiiica die gii era servita a « convcrlirc » Myra. Mostra 
a Smith Ic sue clue pistole; insieme fnnno una lista ili handle, 
picpnrano piani particolarcggiali. Ma rinianc tulio leltcra 
morta. 

Ncl scitcnibrc 1964, Brady, Myra Ilindlcy c la nonna 
imslcKMiui al n. 16 di Wardlc Brook Avenue, a Ilniier.sley, 
neirulliino paia//o di un i.solalu die ne eoniprende quallro 
su uno spia//o so|iraclevaio. L'appai lamenio e jiiccolo, ma 
sudiciente ai (re. Gli Smith sonu a.s.sidui vi.sitatori; si parla 
sen/a convinzionc di rapine in hanca. 

II giorno di Santo Stefano del 1964, Brady c Myra 
Ilindlcy uccidono una banibina di died mini, Lcsly Ann Do¬ 
wney, attlrata dai due ad una ftcra ncl quarticrc di Ancoats, 
al centre di Manchester. Per chiunque abbia .seguito il ca.so 
cronologicamcntc, sen/a riuscire a compreiuleruc la moliva/ionc, 
questo dcliiio & state come 11 bagliorc di un lampo chc rende 
tutto chiaro d’un colpo. Quel giorno, Myra ha acconipagnato 
la nonna in visita da uno do a Dtikinficld. come i solita fa¬ 
re lulti i sabalo |Himerig)du. Ma invccc di tornarla a pren- 
dcrc allc novc, quc.sla volta si presenta con due ore di ri- 
tardo dichiarando chc sta per scatenarsi una bufera di neve 
c invitando la nonna a pcrnottarc dallo zio. L’anziana signo¬ 
ra protesta, fa notarc chc sarh co.strclta a dorniirc sul pavi- 
mento; ma Myra b insolitamcntc inflcssibilc, c allc undici 
e mezzo ripartc da .sola in auto |)cr Hatlcrslcy. 

Lesley Ann Downey era andata alia ficra di Hulmc I-Iall 
Lane nel primo ponicriggio, ma rincasando a piedi con umi 
comp.agna,'aveva volulo lornarc a dare un’uliima occhiata. 
Brady c Myra Ilindlcy debbono avcrla indotla a salirc in auto 
verso Ic sci di sera. La loro intenzione h di scattarc foto per- 
nografichc della bambina, per poi sbarazzarsi di lei come han- 
no faito con gli aliri. Registrano quel chc succcdc, almcno 
per i primi diciassette ininuii, su nastro. Brady chiede alia 
piccola come si chiama c, chissil perch(5, la bambina d.i un 
nome di baitesimo false. « Mi a.spcitano a casa n.ssolutamcn- 
(c per Ic otto, vc lo giuro... » Sullo sfondo di un core di Ray 
Connill — pcrchd vi si confonda la voce della bambina — 
Brady c Myra Ilindlcy seguitano a intimarlc: « liifila, infila 
piu stretto... » La piccola urla, piangc, implora chc la lascino 
nndarc. Myra Hindley dice: « Sssst, zitta o, sc mi fai pcrdcre 
la pazienza, tc ne mollo una di quelle! » £ presumibilc che a 
quv-sta fase non corri.s|X)ndnno dclle torture vcrc c proi)rie; 
si sta facendo qualcosa chc aticrriscc la bambina, ma i due 
non intendono di juopu.siio farlc del male. Ld ^ tuilu (picl 
che si pu6 dire in favore della coppia. limlyn Williams os- 
serva: « Ribadisco chc a confronto dcllc alrocilil di cui b 
corsa voce, la rcalth b rclativamcntc mile ». I due scaitano 
novc iotografic alia bimba, in pose diverse. Emlyn Williams 
Ic paragona a inquadraturc di cscrcizi di danza classica: la 
bimba 6 nuda, con una .sciarpa Icgata intorno alia bocca c, a 
scconda degli ordini di chi scatta Ic immagini, alza Ic braccia 
o le gambe; nella nona, e a mani giunie in ado di preghiera. 

I due sono. nncora pornografi dilettanti; non nncorn .sadici ma- 
niaci, con la compulsionc di infliggcrc scvizic. Rientra tulia- 
via ncl loro programma I’omicidio, in quanto e il pcnsicio 
del cadavere .sc|)olto nella biughiera chc « giustiftca » Tin- 
tcra faccenda. Li conferma infatti nella convinzionc di non 
c.sscrc due scmplici impiegati, degli ultimi ordini della catc- 
goria, intrappolati neU’esistenza dcllc classi lavoratrici, ma 
nvversari della socictii, pcricolosi rivoluzionari. Per indul- 
gcrc a questa sensazione, non csitano a recarsi in brughicra 
anchc col gelo, a tra.scorrcrvi la nottc stesi sui tumuli dcllc 
loro vittime, avvolti in qualchc coperta. Questo dormirc al- 
I'apcrto i una specie di csercizio ascetico, ispirato pcr6 da una 
loro mitologia personale: « La vita c gli atti di Brady e Hin- 


dlcy », non quclli del .sand o degli a[)v).sioli. 11 .s.\iuo sicdc 
nella groiia e medita sulla ciocifissione. Inn c Myra inedi- 
tano sul vangelo di Sadc c sullc mi.scrc .spoglic soprn le (lu.n- 
li po.sniu). Oaviil Smith riferiia che, icdiici dal loio iiltm.ci 
dclitto, i line avevano Taiia ilisfatla c sa/.ia di chi i scssiial- 
mente a|>pag,ato. La sc.ssiiali;i\ non e tuiiavia I’unic.t fome di 
calarsi emoliva: basii pensare alia leligione, all’.me. All’ei>o- 
ca in cui si riesumavano uno dopo rnluo i cadaveri nella biu¬ 
ghiera, un commcnlatorc della BBC informb il pubblico die, 
seioiido eerie voci, i crimini lientiavano nel clnn.i dcllc pi.i- 
tiche ili stiegoncria c di magia ncra. In un ceiio scn:.o, ci.i 
veto. Come gli adepti di un culto di magia ncra, quci due 
avevano celebralo le loro blasfcmc ccrimonic. Si crano inf.uii 
croaii una loro rcligionc, c una fede chc aveva qualco.sa in 
comunc con quclla della setta indii dci Ihug, jKr i quali ucci- 
dcrc era un comandamento religio.so, oltrc che un i)iaccic. 

J'i una religione, ciuclla di Brady c della I liiKlley, chc 
trac originc dal ses.so. Ed ecco spiegata la f.acilc convct.sionc 
di David Smith. Oltrc allc citazioni di Sadc il suo diaiio ri- 
porta lunghi brani copiali da romanzi quali The Carpetbaggers 
(Quclli della valigia di stofTa) c Eternal Fire (Fuoco cicrno). 
Ne I’uno ne I’altro di quest! romanzi pu5 c.sscrc dcfmito por- 
nografico, in senso stretto. Ambcduc si fondano pcr6 sul pre- 
supposto chc Tuomo moderno sia scssualmcntc frustrate cd 
abbia bisogno di una Icttcratura chc gli favorisca la mastur- 
bazionc: non c’b, infatti, abitantc d'una mctroj^oli del ven- 
tesimo sccolo chc ricsca mai « a rimpinzarsi di sc.sso ». Come 
fa, del rcsto, il poveretto, sc glielo ramnientano senza .solu- 
zionc ili continuita le ragazzinc in minigonna c la pubblicita 
della bianchcria intima? Ncl Mag,giorc Barbara Shaw fa tiirc a 
Under.shaft: « Hu fatto il morali.sta e ho digiunaio fir.o al 
giorno in cui ho giurato a me stesso che saiei stato un uomo 
libero e |dcnamcntc sazio a qualsiasi costo; che sollaiuo una 
pallottola avrebbe potulo formarmi... » Brady, soricito da 
Sadc, prende la stessa dcci.sionc a j)rop05ito del .scsso. Gli ba- 
sta eonvincer.si che non e’e nulla di male nel liaiiaic eli aliii 
alia stregua di oggetti: come trattiamo gli animali di eui ci si 
ciba a tavola. 

Per quanto possa apparirc strano, Myra Hindley mantic- 
nc, sotto moltcplici aspetti, tuttc le carattcristichc di una ra- 
g.azza moUo comunc, di normali affetti. Il suo amore per i 
cant li stato c rimanc cccczionalc: quando a un cerio punio 
vicnc a saperc chc il suo le 6 morto mentre si trovava in ma- 
no della pplizia, sbolia: « Non sono altro che dei maledciii 
nssassint ». L'cpisodio di per s6 farebbe presupporre chc i 
bambini non siano mai stati sottoposti a autcntichc .scvizic 
fisichc; almcno, non scvizic fini a sc stcssc. I bambini non 
sono chc « strumcnii » dcll’orgia scssualc, nella misura in cui 
lo sono lo scudiscio c le mutandinc di pizzo ncro. In A Ca¬ 
sebook of Murder ho ricordato due casi rcccnti, in cui una 
coppia oflriva passaggi a dcllc ndolcsccnti, c ix)i la donna pre- 
stava man forte ncll’immobilizzarc la vittima, mentre il mari- 
to la stuprava. In un caso similarc vcrificatosi ncl 1968 a Cha¬ 
tham, ncl Kent, la signora Joyce Ballard, trcnicnnc, confc.s- 
s6 di avcrc adc.scalo una bambina di dodici anni ncl suo ap- 
partamento, cosl chc il marito, Robert Ballard, jioies.sc u.sar- 
Ic vioicnza. Ballard, un individuo osscssionato dai lihri tii 
tortura c stiegoncria, Icg6 la bimba, le rccisc le vene, la pu- 
gnnl6, c |>oi si lolsc la vita. La moglic fu condannata a tic 
anni di rcclusionc. Nei casi chc ho citato, la donna viveva !e 
fantasic scssuali dcll’uomo c iracva godimcnio scssualc dal 
prcscnziarc alio stupro. Alla base della rclazionc tra Brady 
c la Plindlcy c'b appunto questo elemento. 

Il 25 scltcmbrc 1965, novc mesi dojX) la scomparsa di 
Lesley Ann Downey, David Smith va a trovarc Brady c, men¬ 
tre si fa onorc al vino, Ian si conftda con lui. Gli chiede sc ha 



niai ucciso ncssuno, poi dice: « lo si: tre o quattro. I cada- 
veri li ho scpolii sii, in l^ru|;hicra ». Gli racconta anchc del¬ 
la volca chc, fcrpiata I'auto in una strada deserta (al volantc 
doveva csscrei Myra, poichc Brady non sa guidarc), ha sparato 
al piimo ch'i: passato di ll. Non b chiaro sc Smith gli ahhia 
crcdiiio o no, ma Brady si i ormai compromesso c deve qiiin- 
di iinplicarc dircttamcnic il copnato nci dclilti. O si pentito 
d’essersi confidato con liii; oppitrc si propone scmpliccmen- 
ic di atiinL-Miarc il niiiiR-ro degli aiicpii della siia scita, c ma- 
gari coinvolgcrc anchc Maureen Smith nci crimini. (Nel frai- 
tempo, il loro bimbo c mono c anchc gli Smith hanno tra- 
slocaio a 1 latlcrslcy.) 

Il piano (11 coinvolgcrc Smith vicnc messo in atto died 
g/iorni dopo, il 6 oitobrc. Si c dcciso chc (jocsta volta la vit- 
tima debba csserc on omoscssualc, da adcscarc in uno del 
bar fiei|ii(ni:iii da i|iiel genere di persone nella /oiia ili Ox- 
fold Si reel. 'I’ra Ic novc c Ic undid di (luella sera, Ian e My* 
in i inno amici/.ia con tin giovanc omoscssualc di didassctlc 
nnni, Edward Evans. 

AIlc undid c mc/./.o Myra Hindlcy suona alia porta degli 
Smiih. Dice di avcrc tin messaggio per Maureen, da parte 
della loro mndre. Pochi minuti dopo, prega David di riac- 
compagnarla a casa. Quando .sono ormai vicini all’cdificio di 
Wardic Brook, Myra lo invita a salire: gli deve conscgnarc 
cenc minuscolc bottiglicttc di vino. Smith entra in cucina, 
dove Brady gli porge alcunc boitiglic c gli dice di nspettar- 
lo. vn « a prcndcrc Ic alirc ». Un istantc dopo si sente tin 
grido, c la Hindlcy si mctic a uriarc: « Corri, vai a aiuiar- 
lo, Dave ». Smith si predpita in salotto, c vi trova Bratly 
ncH’atto di colpirc con una scurc EdwartI Evans. I’rima chc 
il rag.r/zo crolli. cc nc vuolc. Quando finalmcntc giacc prt>no 
•suI p.ivimcnio, Brady gli a.s.scsta il colpo di grazia: per cvitarc 
spargimento di sanguc, adopera I'accctta dalla pane opix>sia 
a (luclla del taglio. Si sente un gorgoglio: sono gli ullimi 
r.inioli die precedono la morie. Brarly agguania una fune c 
.sir.mgola la vitiima ch.c di'i ancora qualchc fremito. Non ha 
smcs.so un istantc di bcstcmmiarc. I due cani di Myra, chc 
nbbaiano, vengono calmaii. Brady porge la plccola scurc a 
D.ivid .Siiiiih. « Senti, quanto pesa. » I-o scope b chc su 
(lud manico si possano poi rilcvarc le improntc di Smith. 
Qucst’uhimo impugna c poi rcstituiscc rutcnsilc. La stan¬ 
za imbarattata di schizzi di sanguc. In qucll’istantc, la nonna 
chian.a cia sopra, per sapcrc cosa sta succcdcndo. Myra le ri- 
spondc, uriando, chc le b piombato su un piede il rccistratorc 
a na.Mio. Brady, visto chc Smith si sente male, gli allunga 
un bicchicrc di vino. Poi, col cadaverc sleso sul pavintento, 
i tre si mctiono a ripulirc la camera, armati di .secchio c 
stiolinaccio. 'I’crminate Jc pulizic, la salma vicnc avvolta in un 
fogho ili jx)Iiienc. Smith noia chc i caizoni del mono sono 
sboiionati. Jl cadaverc vicnc jiortato di sopra, in camera di 
Myra, da Brady chc per le scale scherza: « Ma chc peso mor- 
to, questo Eddie ». Brady zoppica: scalciando mentre era 
rlvcrso sul pavimento, la vittima I’ha colpito a una caviplin. 
Si.sicimuo Evans, i ire bevono un Ic; Myra ricorda t(uclla vol¬ 
ta ch.c un poliziotio di ronda si 6 fermato a parlarc con lei, 
proiuio mentre Brady stava .scppcllendo una vittima. Consu- 
maio il le. Smith si impegna n tornarc il giorno dopo con 
u.ui vccchia carrozzina da nconnti, per Irasportarc il ciula- 
veic f:;io airauto. David Smith si accomiata poco dopo Ic 
tie. cdiinio a ca.s.i, dA sfogo a violcnii conati di vomito, e 
non appcn.i si riprcmle racconta tutto alia mo;>Iic. SarA di 
Maureen la decisionc di dcnunciarc il Fatto alia polizia. I 
connigi a.spctiano peto I’alba: Smith teme chc Brady tenga 
d'occhio il loro appartamentino, pronto a passarc a vie di 
.huto .sc cgh accenna a raggiungcrc una cabina tclcfonica. I'i- 
.n.ihnc/'.ic, cn;i un cncciavilc c un eoltcllo per aFTcitarc il pa¬ 
ne nascosii sono il cappotio, Smith .scende canto le scale, 
tallonato da Maureen. 


Il 7 ollobrc nllc 8,^10 del mattino un uomo veslilo come 
un garzonc di panificio bussa al n. 16 di Wardic Brook Ave¬ 
nue. Quando Myra Hindlcy vicnc ad aprirc stropicciandosi 
gli ocebi ns.sonnati, I'uomo si fa ricono.sccrc per Funzionario 
di polizia c diebiara di aver ragionc di ritcncrc chc in quclla 
casa vi sia un cadaverc. Brady, sul divano-lctto del soggiorno, 
sta scrivendo un biglictto in cut spiega alia ditta pcrchd quel 
giorno non potrA presentarsi al lavoro. Indossa solo una ca- 
notticra. Al sovrintcndcnic Talbot — chc si era travestito da 
garzonc per il caso chc Brady avessc sottomano Ic due pistole 
si aggiungc un sergente dcll'invcstigativa. I due funzionari 
chicdoiia die li si accompagni a perquisite I’nIIoggio. Arrivati 
alia porta chiusa, nc pretendono la chiavc. Myra asseriscc di 
avcrla la.sciata in ufTicio, c il funzionario si oFIrc di accom- 
pagiiare la donna a prcnclcrla. A questo punto, intcrvicnc 
Brady: « 'ijinio vale tlirgliclo... Questn nolle, c’b .stata una 
rl.s.sa, lA dentro. t rimasio 11... » Sotlo la Flncstra di quella 
camera da Icito, c’i un ingombrantc fagotto: nttraverso la 
pla.siica chc lo avvolgc, si vede disliniaincntc il cad.avcrc. Le 
due pistole carichc sono rinvenute in una scatoia da scarpe 
in quclla mcdcsima stanza. 

Nella casa vi sono prove .suFIicienti a incriminarc Brady 
ileiromicitlio premcdiiaio di Edwaril Evans; vicnc persino 
rinvcnuio un libretto per gli appunli, coi piani per far spa- 
rite it motto. Nel taccuino, figura anchc il nomc di John Kil¬ 
bride. Myra Hindlcy, rila.sciata, si trnsfcri.scc dalla madre, ma 
quattro giorni dopo vicnc anchc lei incriminata, per com- 
plicitA. 

Nel cor.so di una mciicolosa perquisizione, la polizia 
.scopre nel dor.so di un libro di prcghicrc il tngliando di 
un dc])osito bag.agli. Alla stnzionc ccntralc di Manchester 
gli investigatori trovano cost due vnligic. Risultcranno zeppe 
di fotografic ixirnografichc, nastri rcgistrali, libri di .scsso c 
loriura, coni sfollagcuic in cuoio con ranima di pioinbo, par- 
rucche, masclicie, piani di rapine in banca. Tra le fotografic 
cc nc sono novc di Lesley Ann Downey; uno dci nastri ri- 
produce la voce della bambina. 

Non seguiranno nd il crollo nd la confessione: Brady 
sosticnc chc due individui gli avevano portnto in casa I..cslcy 
c, dopo avcrlc scattato Ic fotografic, Tavovano ricondotia via 
con loro. Sa pcrfcttamcnic di non poicr sfuggirc nll’crgasiolo, 
eppure A tieci.so a non ccdcrc. 

A due ease di distanza, abitn una bimba di dodici anni, 
Patricia Hodges, chc ha avuto rapporti di nmicizia con la cop- 
li.n. RnccontcrA alia polizia chc una volta I’avcvano accompa- 
gnnta in brughicra dove le avevano poi oflcrto del vino. B 
la piccola a guidarc la polizia sul posto in cui Myra aveva par- 
cheggiato la macchina, nei press! di una localit.A chiamata 
Hollin Brown Knoll. Hanno inizio le riccrchc. Si segue il 
sisicma di ccrcarc ogni tr.accia di terra smossa, di infilarvi 
lunghi bastoni c di annusarnc poi l’cstrcmit.A, per sentire sc 
si pcrccpi.scc Iczzo di dccomixjsizionc. Sci giorni piu lardi un 
.agente vede un o.s.so chc .spunta da unn chiazzn di Icrrcno 
brullo. A mcno<li un metro di profonditA, si rinvienq il ca¬ 
daverc nudo di Lesley Ann Downey, gli abili ai suoi piedi. 11 
luogo in cui A state scpolio John Kilbride verrA individuato 
j)cr mezzo di una fotografia in cui Myra Hindlcy 6 in ginoc- 
chio, col cane nccanlo: 6 la prova chc la giovanc si b messa 
in posa su quclla tomba. : i< . . 

Jl pioccs.so non ri.scrba sorpic.se. La coppia i incriminata 
di triplicc omicidio. Il moincnio chc dcsta piu orrorc, si ha 
quando in iribun.alc vicnc ascoltato il nastro di Lesley Ann 
Downey. Mentre Myra china la testa c dice: « Ho vergogna », 
Brady npre un pacchctlo di paslicchc alia incnia c sc nc lancia 
una in bpcca. Brady si dimostra poi vcndicaiivo nci confront! 
di David Smith, c non trascura nulla pur di coinvolgcrlo negli 
omicidi di Lesley Ann Downey c di Evans. Tende anchc a 
rispondcrc allc domandc con la |>cdantcria di cert! insegnanti. 


come M gli prcma sopraitiitto di sottolineare chc lui i un in- 
icllcttuale. Maurice Richardson dcir0^reri;er scrive di Myra: 
€ I suoi cnpclli in origine castani, sono ondati camhiando di 
colorc dti una scttimann ull'alira [del proccsso]. Prima, lilla 
argenteo; poi, biondo cunarino acccso. C una ragazzona dal 
viso die colpisce; naso diritto, souile» labbra csili e ricurve, 
niento piuttosto pronunciato, occhi blu. Vista di [ronte h 
quasi una bellezza. Ai vittoriani sarebbe piaciuia molto ». Se- 
condo Richardson, sarebbe stata un'isterica, chc, innamoratnsi 
di uno psicotico, aveva finito col condividerne le allucinazioni. 

II 6 mnggio 1966 I due sono entrambi condnnnati alPer- 
g.'istolo. Torncranno ogni tanto a far parlarc ancora di s6: My¬ 
ra 6 statu messa in cclla d'isolamcnto, per salvugiiardarc la 
sua sicurezza pcrsonalc (com*i noto, in prigionc chi ha uc- 
ciso bambini h malvisto); Rrady ha avuto una violcnta litc 
con Raymond Morris, I'omicida di Cannock Chase, ncirala 
dci criminali piu {lericolosi dell'istituto di pena di Durham. 
Brady ha fa I to anchc lo sciopero della fame, e diverse volic. 


perch^ le autorlt^ gU proibivaoo di vedere Myra Hindley. (E 
questo rlsulta piuttosto curioso. Durante tutto il processo, 
Myra ha aHennato di tvcrlo amato e di cssere ancora inna* 
morata di lul; c non gll ha quasi mal tolto lo sguardo di dos- 
so. Brady, invcce, non ha mal dato segno del minimo attac* 
camento nei confront! di Myra.) Lord Longford, che h stato 

in corris|M)iulciizu con Brudy dcicniito, iu messo agli atii 
die I'ergastolaao h maturato e divenuto compleuivamente 
meno asocialc: che si i addirittura dimostrato disposto ad 
adoperarsi per il bene del compagnl di reclusione. Secondo 
una nutizia riixirtuta dalla stampa nel luglio 1971, tutiavia, 
Mnitly avrcblH: iitaiiifciUiilo siiiUiiiii ili grave taiuilihrio iiicii- 
talc, lantu chc si sarebbe paisuto di trasferirlo a Bruudinoor. 
Maurice Rich.irdson dta una persona, rimasta sconosciuta, 
die all’epoca del processo avrcblx commenuto:.« Se quei due 
fo.s.scro mai .stati saiii di mente,^ ^ebbero giil impazziti chissi 
da quanto ». 



Sadisterotica Movies 

"Inaccettabili, aberranti, malsani,..'> 


^ | // 5CSS0 per me i tuiio: ha in si, oltre al 
^r!\^piacere, ta violenza e la paura. E io non posso 
^ proprio fame a meno.» 

, j David Lynch 

S ul icicschcrmo giovani c inermi fanciul- 
Ic vengono anncgaic, sfrcgiaic, lorlura- 
ic in maniera fcrocc da un sadico assas¬ 
sin© senza vollo... inianio, sprofondaio in pol- 
ifona, il torero Diego Montes si masturba avida- 
mentc, neirintimit^ domcsiica. 

E* la sequenza d’apertura di Matador, un gioicl- 
lo del thriller erotico partoriio, ncl 1986, dalla 
fertile mcnic di Pedro Almodovar, mcnirc Ic 
^cnc chc scorrono nclla TV aliro non sono chc 
i momenti ’’clou" di Set donne per Possassino, 
capolavoro di Mario Bava da lalo 1961. 

Qucsio a dimostrazionc chc, anchc a uem’anni 
di distanza, immutatc c prcssochd idcniichc 
risultnno Ic immagini chc ccciiano la fantasia 
dcH’appassionaio di sado-croii.smo in cclluloi- 
dc, sollciicandonc I'inimaginario cd appagan- 
donc la sclc di "emozioni proibiic". Lo aveva 
ben capiio Bava, u-cni'anni fa, c lo ha capiio 
oggi quel genio "nair di Almodovar, rcalizzan- 
do un nim chc, aldilS di fumosc rilcliurc inicl- 
Iclluali, costiluiscc, indubbiamcnlc, un c.splici- 
to omaggio a tuilo quel cinema di cui, oggi 
come icri, si nutrono i frissons chc pcrcorrono 
I'appassionato sullc poltronc di un cinema o 
della propria casa. Sono quelle favolc ncre, in- 
nocenti appunto come Ic fiabe c crudcli come la 
rcalLi quoiidiana, di cui il gin citato Bava c, 
sopraiiuiio, Jess Franco sono stati i num i tuicla- 
ri c, in qualchc modo, i profeti. Non dimcntican- 
do pero I’occhio c il rasoio "surrcalisti" di Un 
c/iicn andalou {]97S) del maestro Luis Bufiucl. 
Fu infatti, nci lontani anni Scssanta, in due 


nazioni insospettabili come I'luilia c la Spagna, 
chc queste faniasic a base di fanciullc frustatc c 
marchiatc a fuoco, di rasoi chc squarciano Ic 
cami, di crudcli torture su candidc pcili prcscro 
corpo per la prima volta. Forse proprio pcrchc 
in questi due Paesi di tradizionc rigidamente 
catlolica, I'unico modo per far passarc attraver- 
so Ic maglie della censura immagini erouca- 
mente trasgressivc c sino ad aJIora tabu era 
quello di mischiarle con I’horror, di inventarsi, 
cio6, un gcncrc crolico-sadico. 

Non a caso gi5 ncl 1961, ncl suo gcnialc II 
diabolico dottorSatana,Jcss Fra nc o ebbe m odo 
di csibirc in bianco c ncro candidi seni denudaii 
dal mosu-o di tumo c squarciati dal bisiuri del 
mad doctor Howard Vernon, inagurando il 
proficuo filone del sadico dottor Orloff. Gli 
risposc, dairitalia, Mario Bava chc, nel 1963, 
nc La frusta e il corpo ci mostro, a colori, la 
bianca schicna della bclla Dahlia Lavi, crudcl- 
rnentc segnata dalle implacabili frustata chc un 
sadiano Christopher Lee Ic propinava rcgolar- 
mente prima dcll’amplcsso, facendo infuriarc i 
censori chc, infatti, prontamente, disposcro il 
sequestrodel film. Ma Bava non si scoraggio, c 
I’anno succcssivo, in Sei donne per Passassino, 
inventb per le affascinanti modcllc chc popola- 
no il suo film, morti c torture una piu au’occ dcl- 
Talira, impaititc da uno psicopatico masclicra- 
to, chc poi scrviril da prototipo a tutti i maniaci 
fioriti nel thrilling italiano anni SetUinta. 

Ma il villain (e, al tempo stesso, Yhero ) dcl- 
I’horror sadico italiano di quegli anni rcsta I'in- 
supcrabile Mickey Hargilay de// boia scarlatto 
(1965) di Max Hunter alias Massimo Pupillo, 
azzcccatissima fusionc tra gli croi ncri stile 
Kriminal ed i personaggi sadiani. Certamente il 
piu amoralc e folic tra tutti i maniaci c i sadici 
chc hannopopolato il cinema di quegli anni,chc 


38 




allcma, cofi disinvollura, dcliranli rnonologhi 
di sa[X)rc nicLzschiano a bizzarre torture. A 
Sade, inolirc, rcude un Ixiilissimo ornaggio 
aucoia Jcs.s Franco in JiLSiinc ovvero le ciisav- 
venture della virtu (1968), dove iin indimcnii- 
cabilc Divin Marchese, col viso alliicinaio di 
Klaus Kinski, iimnagina crudcli loriiire sullc 
fninulcegiovauili lorinedi uiia Koiuina Power, 
Kinciullina in pcricolo prcdcsiinala ad airoci 
suf)plizi. Del rcslo lo stesso Franco gia aveva 
dalo vita a una sorin di Bibbia verac propria del 
cincriiasadoeroLicocon DeZ/W/i/n (1967), dove 
un’aiiricc di night-club, inicqircuila dall'affa- 
scinante Janinc Reynaud, si dilclla a lorturare, 
hisligare cd uccidcrc incrini fanciiillc con I'ac- 
caninicnlo di un'eroina dci runicili ncri. 

Ma sc in luilia c Spagna il gcncrc horror-sadico 
fioriva, anche la rigida Inghilicrra viveva in 
(jiicgli slcssi anni un'insoliut viraia verso il 
irasgressivo c il malsiuio. 

I'urono i registi Robert 8. Baker e Monty Ber¬ 
man a produrre e rcalizzare gioiclli di crudclLi 
come Jl sangue del vampiro (1957) di Henry 
Cass, dove il vampiro del titolo c in rcalia un 
mad doctor pcrvertilo che si dilclla in sadici 
esperimenti su prigionicrc incaicnaic, e^Jack lo 
squartatore (1958), da cssi slessi dircllo. E la 
coppia fu presto seguila dal Sidney Hayersde/Z 
circo degli orrori (1958), con un Anton Dif- 
fring, folic chirurgo faccialc maschcrato da 
dircliorc di circo, e dalTArihur Crabtree di.GZ/ 
orrori del museo nero (1958), con la polposa 
platinata June Cunningham. Era un cinema al 
bistiiri, crudcle e lucidamente sadico, dalle 
atmosfere squallidc e malatc, il cui massimo 
esempio rcsta lo stupendo Locchio che uccide 
(1959) (Il Michael Powell, vero c proprio inno 
al cinema vislocomc vcicolodi cnidclta.con un 
\o\\c psychokillcr che uccide immmortalando 
con la cincprc.sa le agonic dclle sue vittime (tra 
cui la modclla Pamela Green, "la Betty Page 
d'lnghilterra"), per poi rivcdcrsclc a casa. 
Frattanio, negli USA, dove gia era esploso il 
{znocncuo^cA sexploitation grazieaRuss "King 
of thcNudics" Meyer, furono Joseph P. Mawra 
c George Weiss, ncl 196-1, ad inu-odurre ii 
siuiomasochisino nel cinema con la scric degli 
"Olga movies" {Olga's Girls, Olga's Massage 


Parlor, White Slaves of Chinatown ) dcfiniti 
daH'cspcrto Ado Kyrou un <osusscguirsi ininter- 
rotio di torture .. dove si vedc co/ne fanciulle 
candide SI trasformino, grazic ad ogni sorta di 
scvizia inifnaguuibile in prostitute. 

Mentre, a. contem}K), il produttore David F'. 
iTiedman c il regisia Hcrschcll Gordon Ixwis 



SPKIACULARS. INC. 

, ^rtstnls 



kn Aim.nili.n: 

If you ARt iMf 
PARINF OR IHf 
GUARDIAN Of AN 
IMPRESSIONABiE 

, AOOIESCENI - 

I DO NOT BRING 
^ HIM OR Pf RMIt 

I MOIION PICIURE 



I 


MORE GRISLY THAN EVER IN BLOOD COLOR 

(dcfiniio "Gcxlfather of Gore") riempirono gli 
schermi aincricani di scsso c sangue con lutta 
una sefic di maniaci scaienati, spccializzati in 
ogni soria di crudelta sanguinaria, in film come 
Ploodl'ecLst (1963), 20(X) Maniacs (19.64), Color 
Me lilood Red (1965) e I'he Gore-Gore Girls 
(1972). Qui addiritlura, un a.ssassino supera se 


sicsso, moz/ando i capc/zoli della propria vii- 
lima, spremendo il lallc dai seni c bcvcndosclo! 
F imcchi, specie nci primi Him di Lxwis, crano 
ancora un po’ rudimcniali, ma Ic immagini 
crano cosi ccccssivc c irasgrcssivc da risuliarc 
lo sicsso scioccanli. Non mcno cfficaci i film 
scriiii da Robert W. Cresse c dircui siil finirc 
degli anni Scssania da Robert Lee Frost, un 
viriiioso della violcn/ii sadica, sia die Ic ani- 
bieniasse nclla Gcrniania na/isla {Camp 7 - 
lafirr femminile), sia che le lia.si>)riasse ncl 
vexchio West {Sperone selvofigio , I he ScMven- 
sia che rilraessc Ic perversioni voyeuri- 
•'^dchc delrAmerica di oggi {Im bcsiia croiica). 

probabilmcnle, il piu sadico di luui c il 
deliranlc Bloodsucking Freaks (1977') di Joel 
M. Reed, dove un illusionistaed il suoassisien- 
ic, (icfoime e depravato, torturano nci modi piu 
cnideli giovaiii fanciiille, cchccosliluisce sen- 
z'allro un lardo omaggio alle lemaliclic sado- 
(‘lOliclicdi 1 xnvis, ma in modomolto pin grand 
guignolcsco, laic da sollcvarc Ic ire del Women 
Against Pornography. Del rcsio.aH’ini/io degli 
anni Scllanla anchc gli schermi iuiliani si infol- 
tironodi folli imuiiaci sadicamentccrudcligrazic 
ai thrilling fioriti sulla scia del succcsso dci 
primi film di Dario Argcnio. Queste niiovc 
figure di psicopatici folli sono indistintc, senza 
volio, con rasoi c collclli scinlillanli c jironti a 
colpirc belle pin-up piu o mcno sveslitc, sollo 
la diKcia o nei loro Iclli. L' la (kxxia di rsvclin 
(19()()) quel la piu cilala, ma naluralmcnic con 
varianii Ixn piu sanguinaric. E non solo in 
lialia. Brian Do Palma, ad esempio. a partire 
(lalla fine degli anni SclLania si specializ/a in 
varianii ccccssivc dci chissici di Hitchcock, 
mosirandoci lutlo qucllo die il grande Alfred 
m>n aveva mai osalo mostrarc, ma che Lanlo ci 
sarebbe piaciulo vcdcrc. In Veslilopcruccidcrc 
(1980) Dc Palma rilcggc Psycho, acccniuando 
la iranscssualiui dcH’assassino c provocando i 
censori con maslurbazioni c stupri sollo la clas- 
sica doccia, mentre in Ornicidio a luci rosse 
(198*1) elegge ertx: romantico un voyeur im|)c- 
nilcnlc c carica I'amia dcirassassino (un Irapa- 
no) di evidenti significali fallici. 
Ma.inianlo.inluilia.anchcLucioFulci noneda 
mono, c con il suo Squariatore di New York 


(1982) s’invcrila un siidico con la voce di Pape- 
rinochcsidivcrtcatranciarccapc/./.olicpupillc 
con lamcllc da barba c collclli affilali, muoven- 
dosi in un Bronx mai cosi sordido, abitalo da 
belle signore ninfomani con icndcn/.c mas(x:hi- 
stiche c sadici nerboruti c drogaii. 

Ed 6 in un'altrctuinto sordida New York die si 
muove il principc degli psychokiller, quel Frank 
Zilo, stupcndamcnle incarnalo dal compianlo 
J(x: Spinell del Maniac (1980) di Williani Lii- 
slig, che ha il "simpalico" vi/icllo di scalparc le 
raga/.zc jxr adornarc i sinisin manichini fem- 
niinili die si tienc in casa, ma die, in fondo, 
come lulli i bravi ragaz/i, aiiia lanlo la sua 
maiiima. 

Pcrchd, lutlo sommalo, di maiiiaci "in celluloi- 
dc"si traiui.paiologicamcnicosscssionalicomc 
il buflueliano Ajchibaldo di Fslasidi un deUiio\ 
indimcnticabilnientc folli come I'Alcx di Aran¬ 
da mcccanica, che violcnla al rilmo di .V//q;//ig 
in the Rain', romanlicamcnlc ciudeli conic il 
Francesco di Buio Omega, die sevi/.ia c uccidc, 
jxtr amorc di un dolce (c nudo) cndavcrc imbal- 
sainalo di ilonna; sadicamcnic "fumciiislici’’ 
conic rijicrforniosa Dyanne 'riioi nc, die ha dn- 
10 vita all’croina piu amala-odiaia della sloria 
del cinema, la crndclc Ilsa. 

Sono i proiagonisli di (pici film die i pre/iosi cd 
indispensabili volumi curali dal Ccniro Calioli- 
coCincmalograficodefiiiiscc variamcnlc"nial- 
sani", "inacccllabili", "alicrranii", "licciiziosi ’ 
Ma sono orrori e violcnzc csagcralamcnic ijxx- 
rcalislici, c proprio per qucslo inoffensivi cd af- 
fascinanii. E anchc sc iiualcuno, ncl buio della 
sala, come il cinephile (ancora Joe Spinell!) di 
The Last Horror Film (1982), si masiurba di- 
nanzi ad un maniacochc uccidc con rdcliriciLi 
ragazzc nude in piscina, non csiliamo a perdo- 
iKulo! ITs only a movie! 




THEODORE ROBERT BUNDY 


Ted Bundy, 42 anni, e state giustiziato all’alba del 24 gennaio 
E morto sulla sedia elettrica del carcere di Starke, nello State 
della Flerida. Era accusate di avere cemmesse piu di cente 
emicidi ed atroci vielenze su denne e bambine. La sera prima 
dell’esecuziene ha rilasciate questa intervista in esclusiva alle 
psiceloge James Debsen, presidents laice deH'asseciaziene reli- 
giesa “Focus on the family”, che si propone di tutelare la fami- 
glia e i suoi valori morali. L’intento pedagogico traspare, chiara- 
mente dalle demands dell'intervistatore. Ted; Bundy individua tra 
le cause principali dei suoi.delitti le fantasie violente stimolate 
dalle riviste pornografiche e dai film trasmessi in televisions. II 
dottor James Dobson raccoglie e sottolinea con enfasi I’ultimo 
“messaggio” del condannato a morte. 

Ted, la .tua esecuzione e fissata per domani mattina. 
Come tl prepari a quel momento? 

«Penso di dover usare nel mode piu utile ogni ora, ogni mi¬ 
nute che mi sono rimasti. Sono calmo. Certo, non posso dire 
di avere le mie emozioni sotto cpntrollo. Cambio di momento 
in momento dalla tranquillita all’angoscia. Adesso sono calmo 
forse anche perche lei e qui».' 

Sei colpevole di avere assassinate molte donne e anche 
delle bambine? 

«Si, e vero». 

Come sei arrivato alia violenza e all’ornicidio? Puoi spie- 
garlo? Andiamo indietro, nel tuo passato, e ripercorriamo 
le tappe che ti hanno portato a quello che hai fatto. 
Quando e iniziato tutto? 

«Questa e la domanda che persons piu intelligenti e prepa- 
rate di me si sono posts per anni, senza riuscire a risponde- 
re. Anch’io perd, da molto tempo, cerco di capire. Certamente 
il mio desiderio di emozioni violente ha delle radici precise». 

Torniamo allora a quests radici. Sei cresciuto in una fami- 
glia unita, sana. 

«Si, proprio cos]». 


89 . 


41 


Non hai mai subito violenze, molestie sessuali, ne parti- 
colari shock. 

.«No, mai. La tragedia e anche questa: sono cresciuto in una 
famiglia meravigliosa. I miei geriitori erano attenti e pieni d'a- 
more. Ho cinque fratelli e sorelle. Andavamo regolarmente in 
chiesa, i miei-non bevevano, non fumavano, erario contro il 
gioco d’azzardo, non tolleravano la violenza ne le liti in casa. 
Talvolta c’erano dei problemi, ma non credo che possa esi-. 
store una famiglia perfetta. : 

Comunque la mia situazione familiare non puo spiegare cio 
che ho fatto. Piuttosto vorrei ricordare quando - verso i do- 
dici anni - ho scoperto la. pornografia, in una drogheria vicino 
a casa. lo e i miei amici, erayamo spesso in strada; fruga- 
vamo nella spazzatura, giravamo per il quartiere, nei vicoli. A 
volte trovavamo riviste pornografiche piu “hard”, piu spinte di 
quelle del negozio ...». 

Intend! dire che c’erano immagini di scene violente? 

«Si, e voglio sottolineare che e proprio questo il genere di 
pornografia piu pericoloso. Lo dico per esperienza personale; 
un’esperienza dura, terribile. ,La pornografia piu dannosa e 
quella che mostra la violenza sessuale. Violenza e sesso: 
quest’unione provoca dei desideri terribili». 

Ricordi i tuoi pensieri di allora? 

«Prima di rispondere voglio chiarire una cosa: non sto cer- 
cando di giustificarmi. Mi assumo la plena responsabilita di 
quello che ho fatto. Ma credo che la pornografia abbia contri- 
buito a spingermi alia violenza. Ha.- incoraggiato le mie fanta- 
sie. Quelle fantasie di cui poi sono diventato schiavo». 

Vorrei capire meglio. Le tue fantasie, stimolate dalla por¬ 
nografia, avevano raggiunto una forza tale da farti sentire 
il bisogno irresistibile di realizzarle? 

«Proprio cost. E accaduto gradualmente, poco per volta. Ogni 
volta chiedi alia pornografia emozioni piu forti, piu potenti. E 
come una droga di cui non si puo fare a meno. Finche scopri 
che anche questo non basta piu». 

Quanto tempo e trascorso da questa scoperta alia prima 
volta che hai davvero aggredito qualcuno? 


42 



«E state un momento delicate della mia crescita, una zena 
grigia E derate un pale d’anni. Deveve superare ferti inibi- 
zieni che mi vietavane la vielenza.. Inibizieni che mi.erano 
state inculcate dai miei geniteri, dall’ambiente, dal quartiere, 
dalla Chiesa, dalla scuela. Era sbagliate anche sale pensare 
certe case, tante piu fade ... Pero queste inibizieni, le ultimo 
barriere che impedivane ai rniei pensieri di divenire azieni, 
erahe continuamente indebelite dall’assalte dei'miei desideri, 
accresciuti dalla pernografia». 

Ricordi che cosa ha vinto le tue ultime resistenze?. 

«Ripeto: non voglio far credere di essere solo una vittima 
delle circostanze. Voglio raccontare come e cambiato il mio 
comportamento e quali sono stati i fatti che mi hanno portato 
alle aggressioni e agli assassini. E molto difficile descrivere il 
punto di rottura, la sensazione che qualcosa fosse cambiato, 
e le barriere dell’educazione, tutte le inibizieni non fosserp piu 
sufficienti a trattenermi». 

Era una frenesla sessuale? 

«Si, puo essere un mode di definirla. Era un crescendo di 
energia distruttiva. Bevevo molto. L’acool e la pornografia 
hanno vinto le mie inibizioni». 

All’inizio eri quasi sempre ubriaco quando facevi quelle 
cose, vero? 

«Si, quasi sempre«- 

Dunque e’era una lotta cpntinua tra. le convenzioni che ti 
erano state insegnate da bambino e la passione impetuo- 
sa, continuamente ravvivata dalla pornografia violenta?' 

«Si, certo. Si potrebbe obiettare che molti altri leggono riyiste 
pornografiche e non reagiscono come ho reagito io». 

Anche la tossicodipendenza colpisce alcuni piu di altri ... 
«Si. Non so perche sono state cosi vulnerabile». 

Ted dopo il tuo prime assassinio che cosa hai provato? 
Cos’e successo nei giorni successivi? 

«Vi prego, cercate di capire: per me e molto difficile parlare 
dopo tutto.questo tempo a rivivere quegli avvenimenti. Ma vo¬ 
glio spiegare come accadde. Commisi il prime omicidio come 
in trance, posseduto da qualcosa di spaventoso ed estraneo. 
La mattima dopo per me fu terribile risvegliarmi, ricordare 


43 




quello che era accaduto e capire che di fronte alia legge e 
davanti a Dio.ero il responsabile. Con la mente lucida e i miei 
sentimenti etici e morali intatti, ero completamente atterrito di 
essere stato capace di fare qualcosa del genere»'. 

Prima pensavl che fosse impos$ibile? 

«Prima c’e il bisogno bfutale di fare quel genere di cose, e 
poi succede. Voglio che la gente capisca questo: io ero una 
persona normale. Non passavo le giornate al bar, a here. 

Non ero un barbone o un pervertito. Ero una persona norma¬ 
le. Avevo buoni amici,, vivevo una vita normale, a parte le fan- 
tasie distruttive che tenevo nascoste. Quando fui arrestato la 
prima volta Io shock e I’orrore dei miei erano dovuti anche al 
fatto che per loro ero il ragazzo americano perfetto. Non se lo 
sarebbero mai aspettato. La sensibilita e la coscienza che Dio 
mi. aveva dato erano intatte, ma in quei momenti venivano 
travolte. La gente deve capire che chi viene influenzato dalla 
violenza, in particolare quella della pornografia, non e un mo- 
stro dalla nascita. Puo essere un figlio, un marito qualsiasi 
cresciuto in una famiglia .normale. La mia era una famiglia 
credente e meravigliosa, ma non c’e nessuna protezione cen¬ 
tre I’influenza della pornografia consentita da una societa 
troppo tollerante». 

So che credi in quello che stai dicendo. Centinaia di cro- 
histi vorrebbero pariarti, ma tu hai accettato solp questo 
colloquio, che non e semplicemente I’intervista a un 
uomo che domattina dpvra morire. lo sOno qui per racco- 
gliere I’ultimo messaggio che vuoi dare: la pornografia 
hard danneggia la gente ed e causa di omicidi e di stupri, 
«ln prigione ho incontrato molti uomini che sono stati spinti 
alia violenza proprio come me, influenzati dalla pornografia 
hard-core. Senza quella roba. la mia vita e quella di molte al- 
tre persone sarebbero state migliori». 

ted, mentre la tua fine di avvicina, la gente si chiede se 
pensi alle tue vittime e alle loro famiglie. Hal dei rimorsi? 
«S'i. Non voglio giustificarmi. Dico solo quello che sento. Con 
i’aiuto di Dio sono giunto a rendermi conto del dolore e del 
• male di cui sono responsabile. Negli ultimi giorni ho parlato 


44 



con alcuni investigatori dei casi ancora irrisolti, degli assassihi 
a cui ho partecipato. E stato molto difficile e ha risvegliatb in 
me tutte .le sensazioni, tutti i sensi di colpa di un tempo., Ho 
provato orrore e dolore. Possono solo sperare che colord cui 
ho causato angoscia e sofferenza - anche se non credono al 
mio rimorso - si convincano di questo; nello Idro citta, tra i 
loro conoscenti e i loro amici ci sono persone come me, 
spinte ogni.giorno alia violenza dalla televisione, dai giorhali. 
Sono spaventato dai programmi che yedo alia, tivu, dottor 
Dobson. I film che oggi entrano in tutte le case, trent’anni fa 
non sarebbero stati ammessi nemmeno nelle sale a luci ros- 
se. Invece li vedono bambini inconsapevoli, che domani sa- 
ranno forse dei Ted Bundy se sono vulnerabili e predisposti 
come lo sono stato io».. 

Puoi spiegare meglio come diventavi sempre piiu insensi- 
bile ogni volta che commettevi un nuovo omicldio? . 
«Ogni volta che facevo del male a qualcuno e uccidevo, all’i- 
nizio, avevo dei sensi di colpa e dei rimorsi. Poi tornava il de- 
siderio di rifarlo. C’era in me come un buco nero, una crepa 
in cui il rimorso scivolava e scompariva. Certo, restavano i 
piccoli rimorsi per le cose sbagliate di tutti i giorni. Ma il ri¬ 
morso per gli omicidi era stato rimosso, dimenticato». 

Una delle tue ultime vittime fu la piccola Kimberly Leach. 
Aveva dodici anni. La rapisti mentre giocava. Che cos’hai pro- 
vatq dopo, Ted? , 

«Non riesco a pariarne. Non riesco a capire. So che non 
posso restituire nulla a coloro che ho colpito. Non pretendo 
nemmeno di essere perdonato. Solo il Signore pud perdonar- 
mi». . . ' 

Pens! di meritare Ja punizlope che lo Stato ha deciso per 
te? 

«fslon voglio morire. Ma merito la puhizipne piu seyera e 
credo che la societa debba proteggersi dalle persone come 
me; Pero spero che da questa interyista appaia chiaro che la 
societa deye essere protetta anche da se stessa. Non ha 
senso che la gente perbene condanni Ted Bundy-e passeggi 
indifferente dinanzi alle edicole piene di quei giornali pbrno- 


45 



grafici che creano i Ted Bundy. La mia morte non ridara la 
vita alle belle batTibine che ho ucciso, ne lenira il dpiore dei 
genitorL Bisogna fare qualcosa prima ...»., 

Tu hai detto di avere accettato il perdono di Gesu Cristo, 
di essere un suo seguace e credente. Tl e d’aiuto rhentre 
trascorri queste ultime ore e si avvicina il momento del- 
I’esecuzione? 

«S]. Non sono abituato a essere nella valle dell’ornbra e della 
morte, e non posso dire che sono forte, che nulla mi tocche- 
ra. Mi sento un po’ solo, perd cerco di tenere a mente che 
ognuno di noi deve affrontare la morte in un modo o nell’altro 



Ted Bundy 


46 






Criiiinc, violonzg o mu3ica 


Vengono subito alia mente i V/hitehouse di V/illiam Bennet,con il 
loro ’*terrori3cio sonoro** basato su eccessi di ogni tipo,pomo- 
grafia,sadomasochisnio ed esaltazione estremista. 

Gruppi come o^uesti prendono alia lettera libri come **Le 120 
giomate di sodoma** o ideologic naziste basate sulla discrimi- 
nazione razziale e gli stermini di massa e arrivano addirittu- 
ra ad idolatrare certi criminali e assassini serial!. 

Questo genere di musica(se possiamo chiamarla cosi)deriva dal 
filone industrials fondato dagli ormai storici Trobbing Gris- 
tle(che tra l*altro anclie un loro brano dal titolo” very fri¬ 
endly” era impregnate sulla vicenda Ian Bradyy4lyra Hyndley). 
.L»attivita musicale dei Wliitebouse inizia verso il I 98 O e cosi 
inizia la saga dei ”dischi piu repellent! mai concepiti”• 
Sibilijdistorsioni e urla maniacali si fondono in un impasto 
caotico,altemati a volte da rumori di liquid! gocciolanti 
(che starebbero a significare il sangue). 

E* un so\md brutale e aberrante che si potrebbe definire es- 
plicitaraente ”sado elettronico”.1 test! sono perlopiu basati 
sul sadisnio,doniinazione,stupri ecc..Ecco la traduzione di un 
brano: 

On Top.**Io ti sono sopra/e il solo modo/ti sopraffaggo,non m*- 
importa se 6 fantasia/fintanto che ti sto sopra,sopra a te.” 

5/Ia passiamo ad analizzare altri generi,ad esempio una cwzone 
dei-Rolling Stones *!tlidnight rambler” e stata dedicata alio 
strangolatore di Boston,Albert de Salvo(De Salvo,durante la 
sua prigionia,scrisse a sua volta la canzone 'Strangler in the 
night* ,storpiamento di Stranger in the night di Frank Sinatra). 

■ Si possono trovare indizi anche in ginippi insignificanti e se- 
misconosciuti come gli Screaming lord sutch,di genere rockabil¬ 
ly-horror, con il loro pezzo "Jack the ripper" ispirato alle vi- 
cende di Jack lo squartatore,gli ital.iani * Cyclone* ,invece,han- 
no dedicate un pezzo (che 6 contenuto nel loro prime Ip) a No3>- 
man Bates,il personaggio psicotico dalla doppia identita che ha 
ispirato Alfred Hitchock nel suo bellissirao film "Psycho”. 

Il mostrOfinteso come maniaco,ha sempre suscitato ima certa psi- 
cosi ma anche una sorta di eccitamento tra la gente che viveva i 
fatti.Basti pensare a Charles Manson,che pur non essendo un ma- 
^maoo nel sense stretto(anche se lo e state piti volte definite) 
ra tutt'ora parlare di se ed ha influenzato migliaia di persona. 
Esiste un gruppo a cui va riservato un tribute speciale solo 
per il nome "SERIAL KILLERS".Anche questi semisconosciuti,la 
loro musica e una sorta di rock-pin^-psycho .Ma cib che colpi- 
sce di piu sono i testi,i titoli dei brani e la copertina,che 
raffigura la scena di xm omicidio ad opera di un maniaco. 

Il figlio illegittimo di Ed Gein,puttana morta,lussuria sangui- 
naria da teenager sono alcuni dei titoli e ci lasciano intuire 
gli interessi morbosi di questa stralunata band di Hiiladelphia.. 

47 



Un'altro genere che mi sento in obbligo di citare d quello dcll-L 
Heavy metal e delle sue diramazioni.Genere condannato da tutti i 
**benpensanti’*e sempre stato simbolo di violenza/sesso drog a e 
satanismo. 

A differenza del sound che caratterizza le produzioni dei vaid 
V/hitehouse,Genocide organ ecc. che e basato principalmente sull^- 
aggressione psichica e celebrale,il sound di gruppi come Deicidq 
Slayer,Massacre ecc. e una vera cascata di violenza sonora,con 

brani suonati ad oma velocita al limite del credibile.Husica ch^ 
se ascoltata con convinzione ed esaltazione esasperata puo dare 
cattive conseguenze: 

H I® gennaJLo 1991 a 3eattle(Florida) alle ore 6 del mattino,Ga¬ 
ry Burgess,29 anni,fu rinvenuto morto con la testa fracassata da 
una pietra.Vicino al suo corpo fu trovata una cassetta dei Death 
intitolata Leprosy e contenente canzoni dai macabri contenuti. 
Ecco la traduzione di un brano dei Malevolent Creations: 

Lavandoti le mani in stantie pozze di sangue/uccidendo i parago- 
ni ingaggia incessanti battaglie/nessun autocontrollo,l*omicidio 
non ha colpa/aboliti i valori nessuno si placa. 

by Marco Rotula 




Edmund Kemper 
INTERVISTA 


convicted murderer 


EDMUND EMIL KEMPER 


-Cosa vedeva la gente in lei? 

Un caro ragazzo. 

-Lei riusciva a presentarsi come una persona normale,non minac- 
ciava di ... 


Ho vissuto come una persona nonnale per quasi tutta la mia vita, 
anche se conducevo parallelamente,in misura crescente,una vita 
malata,una seconda vita. 

-E* difficile quando si parla ad una persona come Ed Kemper te- 
nere presente cosa ha fatto e certo anche per le sue vittime do 
veva essere piacevole ed attraente. 

Una delle vittime voleva farmi risalire in auto, ma io non vole- 
vo farlo,lei allora apri la portiera,il mio fucile era sotto il 
sedile.Ma perche diavolo le racconto questa storia,forse sono 
un masochista,forse voglio torturarmi ancora.Sto cercando di di- 
mostrare come era orrihile,come erano-imperativi questi tremen- 
di raptus. 

-Ed Kemper era un ragazzo difficile,era figlio di divorziati 
che lo mandarono a vivere con i genitori del padre.All*eta di 
15 sinhi uccise il nonno e la nonna.Pu ricoverato al manicomio 
giudiziario dove reagi bene alia terapia.T anni dopo fu rila- 
sciato sulla parola,gli psichiatri non lo riten'evano piu peri- 
coloso,ma Kemper era ancora preda di fantasie di violenza. 

Mi sentivo ribollire dentro,sentivo delle incredibili energie, 
positive e negative legate ad un impulse che sarebbe esploso in 
im senso o nell’altro ed esteriormente a volte mi capitava di 
essere agitato,altre volte di pessimo umbre altre volte ero per- 
fettamente sereno.Non ero equilibrate.Gib nonostante la gente 
non notava cib che mi capitava. 

-Nel 1972 e nel 1973 una serie di uccisioni scioeeb la Califor¬ 
nia del Nord.Cominciarono a scomparire delle studentesse mentre 
facevano 1*autostop.Due delle vittime erano. salite in una mac- 
china al Campus della University of California a Santa.Cruz. 

E* li che la madre di Kemper lavorava come impiegata negli uf- 
fici amministrativi. 

-Lei frequentava il Campus perche sua madre lavorava li? 

Si.Anche le studentesse le ho uccise perche mia madre aveva a 
che fare con l*attivitb. universitaria,con le studentesse,con 
lo donne.E aveva assunto una chiara,violenta e fortissima po- 
sizione contro gli uomini. 


49 


Duran-te la raia educazione raia madre era sempre malata,rabbiosa 
avida ed era sempre triste,la odiavo,ma io volevo araare mia ma¬ 
dre. Vedevo che lei si dava all'alcool sempre piu e vedevo cho 
la sua vita sociale diminuiva .Vedevo aumentare le sue stranezze 
La vita per lei era xma sofferenza,la sua ^ioventu,la sua odu- 
cazione,un matrimonio faliito con mio padre,io ero il ricordo 
di quel fallimento. 

-Perche ha ucciso le ragazze? 

La mia fiiistrazione ,La mia incapacita di coni'arllcare,socialraen- 
te,sessualmente...Non ero impotente,ma ero impotente emotiva- 
mente.Ero terrorizzato a morte di fallire,nel rapporto uomo - 
donna,non ne sapevo assolutamente nulla.Non sapevo neppurc co¬ 
me parlare a una ragazza,dovevo imparare a coinunicare e,per 
ironia della sorte e per quello che ho cominciato a, dare pas- 
saggi.Davo passaggi alle donne giovani e ogni volta mi spinge- 
vo un po» piu in l^,era una cosa piuttosto rischiosa all’ini- 
zio non avevo il fucile,le caricavo in macchina e le portavo 
in un posto dove nessuno ci vedesse,dove potessi aigire. 

Poi ho messo un fucile in macchina,"nasoosto .Dato che awertivo 
questa orribile/imperiosa e divorante pulsione dentro di me,’ 
era come se mi consuraasse le.. .viscere.Questa fortissima pvil-- 
sione finiva per sopraffarmi era come una droga,’come l*alcool 
all’inizio ne basta poca,ma quando ci si abitua a quella dose 
psicologicamente e fisicamente se ne prende ancora e ancora... 
e lo stesso processo.Cosi,quando alia fine sono arrivato a 
chiedenmiiho il coraggio di portare il fucile? Sapevo g±k che 
se I'avessi portato qualcosa doveva capitare,qualcosa sarebbe 
successojgiocavo a un gioco pericoloso con un fucile che ci 
minacciava tutti. 

-Kemper diede il pa.ssaggio stile sue due prime vittine 

In quel prime omicidio,nel maggio del *72,ho portato il fucile 
con me, 1*avevo sotto le mie gambe,non in vista.Era una cosa su 
cui avevo fantasticato ,che avevo compiuto e sentito centinaia 
di volte prima che succedesse. 

-Kemper condusse le ragazze in un punto isolate,vicino al parco, 
adatto alio scopo.Ne portb una nel bosco lasciando la seconda 
legata in macchina. 

Avevo appena vissuto un*orribile esperienza con la sua arnica 
1 *avevo accoltellata ed ero in state di shock,non riuscivo a 
credere che fosse successo. Sono tomato alia macchina e la 
ragazza mi ha vis to con le mani sprche di sangue,non sapevo 
cosa spiegarle e cosi ho clpito anche lei,piu volte,con un col- 
tellaccio da cucina. 

Avevo agito con attenzione,ma ero completamente sconvolto per 
quei primi due delitti, 


50 



-Nonostante I'awertimento della polizia a non fare 1* autostop ee 
1’incremento del niomero degli autobus per il ca»npus,^iCeirLper non 
aveva difficolta a dare passaggi alle autostoppiste per ironia 
della sorte la polizia consigliava tra I’altro di accettare pas¬ 
saggi solo dalle macchine con 1 *autoadesivo dell’universita.La 
macchlna di Kemper ce 1*aveva. 

Mia madre lavorava al campus ed io avevo 1 • autoadesivo e l*ac- 
cesso al campus giomo e notte,davc passaggi a ragazze molto 
carine.Sa di cosa parlavamo di solito lungo il tragitto,piu o 
meno ogni volta? di quel tizio' che andava in giro a fare quella 
roba e appena cominciavano a parlame non lo capivano ma si era- 
no guadagnate il passaggio* 

-Jila come mai le ragazze salivano sulla macchina di uno sconosciu- 
to nonestante le awertenze? 

Non pensavano che fossi io quel tizio.Non ne avevo 1 • aria.Crede- 
vano di sapere quel che facevano e che a loro non sarebbe capi¬ 
tate nulla. 

Diventava sempre piu facile,miglioravo sempre di piu ero meno 
identificabile,cominciavo ad ostentare quell'invisibilita.A ta-. 
gliare una testa umana,due,magari di notte davanti 2ill*abitazio- 
ne di mia madre,mentre lei era in casa e i vicini erano in casa 
al piano di sopra con la finestra aperta,le luci accese,le tende 
aperte alle undid di sera,non avrebbero dovuto fare altro che 
uscire,guaxdare ed era fatta. 

-Perche teneva le teste,perche le tagliava e le teneva? 

Qualcosa che ha a che fare con I'infanzia.Xo lo ricollego a xm 
incidente,mio padre aveva tagliato la testa alle due galline con 
cd giocavo e mia madre insisteva che io le mangisissi a cena. 
Capisce?sembra una cosa semplice ma non lo era affatto.Quando 
mio padre ha brandito l*accetta io ho inforcato la bid e volevo 
fermarlo,non l*ho mai dimenticato e in bicicletta ho fatto il 
giro dell'isolato e piangevo.Non parlo di questo episodic da an- 
ni.Sono convinto che abbia scatenato qualcosa e che abbia messo 
in mo to le prime fantasie per6 ci sono voluti anni perch^ ques- 
te fantasie in qualche mode si sviluppassero e mi condizionas- 
sero. 

-Ma come poteva prima, tenere in mano la testa, di qualcxno e su- 
bito dopo.. • • 

Allora vivevo nella fantasia,questo aLmeno per quanto riguarda- 
va quella testa tagliata e cinque minuti dopo magari la mettevo 
via perche qualcxmo bussava alia porta, aprivo la porta., entrava 
la padrona di casa e parlavamo. 

-Di che cosa? 

Della real.tk,della sua realta.Non della mia 


51 



Alcime persone impazziscono a questo punto e io mi rcndovo con- 
to Che era im inferno,perdevo il controllo,non sapevo piu dov*- 
ero.Salivo i ^adini della scala di casa con una borsa di pro¬ 
priety di \ma ragazza la cui testa decapitata era li dentro.E 
magari entrando nel mio appartamento incrociavo una giovane cotd- 
pia felice che scendeva le scale e quei due mi sorridevano e mi 
salutavano;andavano fuori insierae,andavano dove io volevo anda- 
re ed io ero consapevole di queste due resilta e come dire...la 
distanza tra le.due era cosi dramraatica sorprendente,violenta 
che vi assicurOfdentro mi faceva scoppiare. 

-Per tutto questo- tempo Kemper era riuscito a sembrare normale, 
bazzicava persino un bax nella strada di fronte al tribunale ed 
era diventato amico dei poliziotti per avere infomazioni. 

Loro mi offrivano \ma birra ed io contraccambiavo,sembrava ca- 
suale,ma il fatto e che io andavo li per curiosare per capire 
se avevano scoperto qualcosa.Sapevo che non potevano avere in- 
formazioni scottanti,ma ero preoccupato ad esempio se avevano 
fatto qualche ipotesi sul modo in cui venivano uccise. 

-Era simpatico ai poliziotti? 

Ero \m simpatico scocciatore,oapitavo tra i piedi e lo facevo 
apposta. 

Era primavera.Sra Aprile.Non uccidevo da due mesi e mi dicevo: 
non deve succedere ad altre ra^azze.Deve restare tra me e mia mai 
mdre e cosi sary,non ppsso scappare da lei .Eravamo ancora in coif 
conflitto,continuava a disprezzarmi ero come un burattino che la 
divertiva,conosceva i miei punti deboli e io ballavo come un bu¬ 
rattino provando quel dolore che e diventato fisico, 

E cosi l*ho afferrata,con violenza e I’ho buttata sul letto,mi- 
nacciavo di ucciderla. 

Successivamente ho dato vin passaggio a due ragazze che facevano 
1* autostop,volevo vedere se riuscivo a controllarmi/a resistere 
eilla tentazione.Avevo in macchina il fucile,quello stesso con cii 
cui colpivo di solito.Hb insistito,con la massima gentilezza pos 
sibile le ho portate dove volevano andaxe,al college• 

Questo 4 success© una settimana prima che uccidessi mia madre. 
Deve morire lei e devo morire anch’io.Non moriranno piu retgazze 
come queste.E* stato allora che ho deciso,uccider6 mia madre. 
Sapevo che l^avrei uccisa xma settimana prima che morisse.Era 
andata ad xma festa,si e ubriacata, 6 tomata a casa e andata a 
letto e mi ha svegliato,mi sono alzato e sono uscito,sono an- 
dato in camera sua.Era a letto e stava leggendo un libro,come 
migliaia di altre notti prima di quella.Mi ha detto:** Immagino 
che vorrai stare alzato tutta la notte a parlare”.Sapevo che 
I'avrei uccisa,capisce?E mi sentivo freddo e determinate,e sta- 
ta la prima volta in dieci anni che ho visto le cose in questo 


52 



nodo,voglio dire cosi intensamente e lucidanente,Fa male,Perche 
non sono una lucertola,non sono im sasso,sono uscito dal suo ven 
tre.Capisce?sono uscito da mia madre.E in un impeto di rabbia ho 
colpito.Per 7 anni diceva:’*io non ho fatto sesso e non l*ho fat- 
to per colpa tua,di mio figlio assassinoVquesto era uno dei ^no± 
argomenti.Le ho tagliato la testa e ho infierito sul suo cadave:- 
re. 

Sei giovani donne sono morte,per colpa del modo in cui ha educa- 
to suo figlio, ed in cui suo figlio e cresciuto,in cui suo figlio 
cresce. 

-Sua nonna,e la nuora,sua mamma, sono state due donne molto impor- 
tanti nella sua vita e le ha uccise tutte due ci sa dire che co- 
sa avevano in comune che le ha condannate alio stesso destine? 

La stessa cosa che ha impedito loro di essere amiche,erano en- 
trambe aggressive .Erano donne matriarcali, erano figlie di donne 
forti e matriarcali .Amavo mia madre ed e difficile per gli altri 
capire perche abbia ucciso mia madre per amore,non 6 un proces- 
so razionale,e im processo molto doloroso ,non 6 razionale e de- 
vo ancora imparare a conviverci. 

-Perche alia fine si e costituito? 

Doveva finire, infatti dope la morte di mia madre e subentrato 
un processo di cataassi,mi sono sentito bene fisicamente,quan- 
do e morta,quando l*hp uccisa.Ma una volta morta lei non avevo 
modo di venime fuori. 

-rDove potrebbe essere se non avesse mai ceduto all*impulse di uc- 
cidere? 

Dove notrei essere?Se mi avessero rilasciato a ragion veduta 
credo che sarei sposato con dei bambini ,:starei avendo il mio 
prime nipotino. 

Tratto dal documento video "IvTurder, omicidio senza motive”* 



53 



Bibliof^rafia: 

Atlante di n.adicina legale-Weimanii/Prokop 
Patologia forense-Gresham/iviachiarelli/Peola 
Criminologia e psicopatologia-A.Balloni 
Manuale di psicopatologia forense-P.Manunza 
Psicopatia sesauale-Krafft-Ebing 
La perversione umana-P.P.Ranzato 

I modi perversi dell»amore-Max Lustmord 
Interpretazioni di Sade-V.Barba 

II marchese de Sade e il cavalier Von Sacher Masoch-J.Cleugh 
L* omicidio-S.Siciliano 

Biologia del comportamento-F.Aragona 
Y/anted !-Ando Giraldi 

Storia illustrata del crimine-E.Lustgarden 
Enciclopedia del crimine e dei criminali-H.Scott 

I grandi del crimine-A.Monestier 

Gli efferati,dallo sventratore alia saponificatrice-De Rossignoli 

La filosofia degli assassini-Colin Wilson 

lo, Pierre Riviere...-M.Poucault 

La "famiglia" di Charles Manson-Ed Sanders 

Gli schiavi del diavolo-J.Demaix 

Erotismo e criminalita,i grandi assassini-T.Snell 
Lo strangolatore di Boston-Gerold Prank 
Identikit di un raostro-R.Catola 
LibeFradi dal male-D*Yallop 

II processo di Gilles De Rais-G.Bataille 
Riti nottumi-Colin Wilson 

Il collezionista-John Powles 
II silenzio degli innocenti-T.Harris 
American Psycho-B.E.Ellis 
Dalia Nera-J.Ellroy 

World Paraous Brutal Murderers-Abhay Kumar Dubey (Pustak mahal Delhi) 
Vacher,il crudele-Louis Navire(i libri della luce rossa) 

Christie,lo stupratore-Louis Navire( " " ) 

Bertrand,il necrosadista-Louis Navire( ’* " ) 

Kurten,il massacratore-Louis Navire( " " ) 

Diaz,il libidinoso-Lewis Flash( ” ” ) 

Assatanate e sadici-Louis G; Gallant( " ’* ) 

Storia della perversione-Louis Navire( " " ) 

Storia dei supplizi mortali-Louis Navire( " '* ) 

La volutta nel dolore-Dennis Cord( " ” ) 

Libri e riviste in inglese consigliati : 

Crimebeat-the newsmagazine of crime-NY', NY 
Pure fanz. by Peter Sotos 

Step into my parlor:The Chilling Story of Serial Killer Jeffrey Dahmer 
The Milv/aukee Murders:Nightmare in Apartament 213*The True Story 
Edward Gein,America's most bizarre murderer-G.R.H.Gollmar 
Encyclopedia of modem murder-Colin Wilson 
'World encyclopedia of 2otK century murder-Jay Robert Nash 
The loved dead-C.M.Eddy 
The new girl-Alex Ayers 


54 




Cover concept by Marco Rotula and 
H E ^ L T E R S K E L T E R 





copy number 


2